FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3817389
Home » Scuola » Destinazione all’estero. A settembre il bando per le prove di accertamento linguistico. Sbloccati anche trasferimenti e nuove nomine

Destinazione all’estero. A settembre il bando per le prove di accertamento linguistico. Sbloccati anche trasferimenti e nuove nomine

Dopo due anni di blocco si ritorna alla normalità. Successivamente alle prove si procederà alla riformulazione e all’aggiornamento delle graduatorie permanenti.I trasferimenti e le nuove nomine a/s 2006/2007 ci saranno. Sta per concludersi positivamente una vertenza unitaria aperta da tempo dalle OO.SS.

14/07/2006
Decrease text size Increase  text size

Evidentemente le azioni di mobilitazione e di pressioni politico/sindacale avviate unitariamente nei passati mesi hanno dato il loro frutto. Come pure appare evidente che è mutato il clima politico di riferimento alla Farnesina. Fatto sta che questa lunga vertenza unitaria – spesso qualcuno si dimentica strumentalmente di questo valore aggiunto! -si avvia verso una conclusione positiva, ripristinando così i diritti contrattualmente definiti.

Indizione delle prove di accertamento linguistico, riformulazione e aggiornamento delle graduatorie permanenti

Nell’incontro del 12 luglio u.s. tra delegazione di parte pubblica e delegazione di parte sindacale, il MAE ha annunciato che la variazione compensativa di bilancio è stata accolta e che di conseguenza sono state reperite le risorse economiche necessarie, seppur inferiori a quanto richiesto, per avviare le prove di selezione di accertamento linguistico e le successive procedure di riformulazione e aggiornamento delle graduatorie di cui agli articoli 105, e seguenti del CCNL (2002/2005) attualmente in vigore.

Il bando di indizione delle prove di accertamento verrà pubblicato ai primi di settembre nella Gazzetta Ufficiale. E’ stata accolta la posizione della FLC Cgil condivisa dalle altre OO.SS. di evitare l’emanazione del bando in agosto o durante il periodo di ferie per ovvie ragioni e contemporaneamente tenere distinte le prove di accertamento e l’aggiornamento delle graduatorie permanenti.

Come pure sono state accolte le richieste avanzate unitariamente dalle OO.SS. di eliminare dal bando ogni “norma” di sbarramento - rinviando il tutto alla successiva ordinanza di riformulazione e aggiornamento delle graduatorie - per la partecipazione alle prove di selezione mantenendo salvo il solo requisito da parte dei candidati di aver superato il periodo di prova e di avere per lo meno un anno di servizio nella classe di concorso o nel profilo per cui si intende partecipare.

Questo allo scopo di consentire la partecipazione ad una platea più ampia possibile, soprattutto in considerazione di una possibile e auspicabile modifica delle attuali norme contrattuali relative alla permanenza e ai mandati che dovrebbe realizzarsi in occasione del prossimo rinnovo del CCNL (2006-2009).

Ricordiamo che dall’uscita del bando il personale interessato ha 30 giorni di tempo per presentare la domanda di partecipazione alle prove.

Presumibilmente le prove si svolgeranno tra novembre e dicembre. Successivamente, con apposita ordinanza, verranno dettate le norme relative alla riformulazione e all’aggiornamento delle graduatorie permanenti, nonché all’inserimento, a domanda, di coloro che hanno superato le prove di accertamento, di coloro che sono stati depennati e di tutti coloro che, già inseriti in graduatoria, intendono aggiornare il loro punteggio.

L’intera operazione dovrebbe concludersi prima dell’estate del 2007 onde consentireche le nomine di invio all’estero relative all’anno 2007/2008 possono essere fatte sulla base delle graduatorie riformulate e aggiornate.

Trasferimenti e nuove nomine 2006/2007

Verso la normalizzazione anche le operazioni di trasferimento e conferimento di nuove nomine per anno scolastico 2006/2007.

Il MAE ha comunicato alle OO.SS.che la situazione finanziaria si è sbloccata. Seppur parzialmente sono state reperite le risorse relative a quei capitoli di bilancio ( biglietto e masserizie) che comunque sembrerebbero essere inferiori al fabbisogno. Questo a significare che l’Amministrazione non ha, temporaneamente, le disposizioni finanziarie necessarie a coprire totalmente le spese.Comunque il MAE ha ribadito che intende lo stesso dare seguito ai trasferimenti e alle nomine. Nei prossimi giorni il MAE invierà un rende noto di chiarimento su questa vicenda.

A proposito delle nomine la FLC Cgil e le altre OO.SS. hanno insistito sulla necessità di rivedere la platea dei nominabili per i seguenti ordini di motivi.

Il blocco delle indizioni delle prove, della riformulazione e dell’aggiornamento delle graduatorie – le procedure dovevano concludersi nel 2005 - ha danneggiato tutto quel personale presente in graduatoria che è stato depennato e che, benché abbia svolto tre anni di servizio in territorio metropolitano,non si è potuto reinserire in graduatoria e, quindi, non ha potuto partecipare alle operazioni di nomina.

Sul blocco grava la violazione contrattuale da parte del MAE che, nonostante la previsione triennale di cui all’art. 109 del CCNL, non ha provveduto, negli anni passati, ad avviare i relativi adempimenti. Condizione questa rilevata dallo stesso Aran in una sua recente nota. La stessa Agenzia, nella nota ricordata, ha di fatto autorizzato le parti, ovvero MAE e OO.SS., a sottoscrivere un Accordo integrativo di deroga temporanea al CCNL, anche nella previsione di evitare un possibile contenzioso.

La richiesta avanzata dalle OO.SS. è stata, pertanto, quella di disponibilità a stipulare un accordo integrativo di proroga delle graduatorie purché vengano i diritti de personale sopra ricordato e a condizione che l’attuale deroga al CCNL diventi permanente, per essere poi perfezionata in occasione del rinnovo del CCNL.

La delegazione di parte pubblica si è riservata di fare una propria valutazione e di sottoporre alle OO.SS. un bozza di ipotesi di accordo.

Varie

In coda all’incontro sono state affrontate, tra le varie, alcune altre questioni.

Le OO.SS. hanno ancora insistito sulla necessità politica e sindacale di fare chiarezza sui progetti 2005/2006 per l’ampliamento dell’offerta formativa, chiedendo una ricognizione puntuale su alcuni di essi che sembrano collocarsi al di fuori delle previsioni stabilite dal CCNL e dal relativo CCNIE.

La FLC Cgil ha denunciato che alcuni progetti relativi al 2004/2005 ancora non sono stati pagati, chiedendo al MAE le motivazioni di tali ritardi.

Infine la FLC Cgil e le altre sigle sindacali hanno chiesto che in occasione della prossima riunione prevista per il 24 luglio vengano fornite tutte le informazioni sulla statizzazione delle scuole materne abbinate alle scuole statali italiane all’estero.

Roma, 14 luglio 2006

Tag: mobilità

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI