FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

https://www.flcgil.it/@3970037
Home » Notizie dalle Regioni » Piemonte » Elezioni CSPI, Piemonte: errata corrige, il primato dei voti del personale ATA è della FLC CGIL

Elezioni CSPI, Piemonte: errata corrige, il primato dei voti del personale ATA è della FLC CGIL

Il calcolo corretto dei voti espressi assegna alla lista CGIL Valore Scuola il 26,50% dei voti (1.942) superando così i voti ottenuti dalla lista della UIL Scuola

30/05/2024
Decrease text size Increase  text size

A cura della FLC CGIL Piemonte

Oggi (30 maggio 2024, ndr) sono stati riaperti i lavori della Commissione Elettorale regionale del Piemonte a seguito di un errore materiale rilevato dall’Ambito Territoriale di Cuneo. Malgrado l’annunciata revisione dell’errore e il previsto ricalcolo dei voti, noto a tutte le organizzazioni sindacali e associazioni interessate e in presenza di una riunione a tal proposito indetta da USR Piemonte con comunicazione del 29 maggio, la UIL Scuola RUA nazionale ha annunciato in tutta Italia il suo primato per il personale ATA in Piemonte. 

Errata corrige: il primato risulta di FLC CGIL. Il calcolo corretto dei voti espressi assegna a CGIL Valore Scuola il 26,50% dei voti (1.942) superando così i voti della lista di UIL Scuola.

La FLC CGIL del Piemonte, afferma la Segreteria generale regionale Luisa Limone, nello spirito unitario che caratterizza l’indirizzo e la pratica sindacale locale, chiede che sia resa nota, tramite gli stessi canali nazionali, una rettifica riguardo al dato errato diffuso e ribadisce, al di là di ogni poco significativa gara al merito, l’attenzione costante al personale ATA, colonna portante di una scuola pubblica di qualità. 

La forza di un’azione sindacale unitaria consolida la condizione di lavoro di tutti e della scuola unitamente all’intervento a favore del personale ATA realizzato dall’attuale CCNI e in corso d’opera per il futuro contratto. In modo manifesto questa è la strada indicata dal voto delle lavoratrici e dei lavoratori.

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Nei prossimi giorni potrai firmare
per il referendum abrogativo.

APPROFONDISCI