FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

https://www.flcgil.it/@3860509
Home » Notizie dalle Regioni » Lombardia » Varese » L'allarme delle scuole sulle difficoltà finanziarie: una denuncia dalla provincia di Varese

L'allarme delle scuole sulle difficoltà finanziarie: una denuncia dalla provincia di Varese

Il Consiglio di Istituto di una scuola di Luino denuncia di essere stato costretto a tagliare i corsi di recupero per poter pagare le supplenze e il funzionamento che non vengono finanziati.

31/03/2009
Decrease text size Increase  text size

Prosegue senza sosta il grido di allarme delle scuole – riceviamo ora e volentieri pubblichiamo la denuncia del Consiglio d’Istituto di una scuola della provincia di Varese – sulla situazione drammatica che si sta determinando per la mancanza di fondi.

Il liceo scientifico di Luino denuncia di essere stato costretto a tagliare le attività didattiche di recupero per potere pagare i supplenti e per poter far funzionare le scuole, dal momento che il Ministero non ha stanziato fondi per il funzionamento e non restituisce alle scuole le risorse che esse impegnano per spese obbligatorie quali sono le supplenze.

Prosegue in tutte le sedi anche l’impegno della FLC Cgil per restituire alle scuole certezza di finanziamento e serenità di gestione.

Roma, 31 marzo 2009
__________________

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO D’ISTITUTO IN DATA 25.03.2009

In merito alla situazione determinatasi nel nostro Istituto, a causa di una carenza di fondi necessari per il pagamento degli stipendi ai supplenti brevi e della conseguente decisione di sospendere i corsi di recupero degli alunni per stornare il corrispettivo a favore degli stipendi di cui sopra, il Consiglio d’Istituto dichiara quanto segue:

Già in passato questo Consiglio aveva espresso il proprio disappunto per il mancato accreditamento al Liceo di Luino dei finanziamenti spettanti per il pagamento degli stipendi ai supplenti brevi e dei compensi per gli Esami di Stato relativi all’anno 2006, per un totale di € 122.901,67.Anche i finanziamenti relativi all’anno 2008 per spese obbligatorie (stipendi, Esami di Stato e fondo d’istituto) sono pervenuti solo in parte: ad oggi mancano € 47.807,00. In totale la nostra scuola è creditrice dallo Stato di una cifra pari a € 170.708,67.

Nel corrente anno scolastico 2008/2009, il nostro Liceo si è trovato nella necessità di dover nominare otto supplenti per assenze di lungo periodo, per assicurare agli utenti il regolare svolgimento dell’attività didattica. L’onere del pagamento degli stipendi dei docenti in questione è a carico del bilancio della scuola. Lo stanziamento spettante per l’anno finanziario 2009, secondo i rigidi parametri fissati dalla notaministeriale protocollo n. 3338 del 25.11.2008, sono appena sufficienti per garantire la copertura stipendiale per il mese di gennaio.

Si evidenzia altresì che nell’anno in corso il Ministero ha completamente azzerato il finanziamento per il funzionamento amministrativo e didattico. Lo stesso, negli anni precedenti, era andato progressivamente diminuendo, rendendo pertanto necessario un incremento della quota d’iscrizione a carico degli utenti. Peraltro per consentire lo svolgimento delle attività pomeridiane di ampliamento dell’offerta formativa siamo stati costretti a chiedere un ulteriore contributo alle famiglie.

In tali condizioni la scuola non è in grado di mantenere adeguati standard educativi e di qualità, a scapito degli studenti, delle loro famiglie e anche degli stessi docenti.

Per sollecitare un intervento risolutore, il nostro Istituto, come altre scuole, ha inviato una richiesta al Ministero, alla Direzione Generale Regionale e all’Ufficio Scolastico Provinciale, senza ottenere purtroppo alcun riscontro.

Il Consiglio d’Istituto pertanto, ancora una volta, è costretto a fare appello alle forze politiche, alle rappresentanze sindacali, agli organi di stampa e all’opinione pubblica affinché il nostro Liceo possa corrispondere alle legittime aspettative dell’utenza.

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI