FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

https://www.flcgil.it/@3880836
Home » Notizie dalle Regioni » Lombardia » Como » Proclamato lo stato di agitazione nella scuola primaria

Proclamato lo stato di agitazione nella scuola primaria

La FLC comasca denuncia: tagli insostenibili

08/04/2011
Decrease text size Increase  text size

L'Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia, ha comunicato il dato definitivo riguardante l'organico di diritto della scuola primaria per il prossimo anno scolastico. Cifre impietose per tutta la Lombardia.

Como avrà 76  docenti  di scuola primaria in meno per l'a.s. 2011-12.

Numeri assolutamente insostenibili perla scuola primaria comasca:

  • ogni scuola avrà in media1,5 posti in meno rispetto allo scorso anno e 1 docente perdente posto costrettoa fare domanda di trasferimento
  • il taglio non tiene conto del fabbisogno reale delle scuole per assicurare l'offerta formativa proposta alle famiglie in sede di iscrizione
  • Non  viene  concesso  lo  sdoppiamento  a classi prime con 28  alunni pur in  presenza di disabile
  • le scuole non potranno assicurare i rientri pomeridiani previsti e soprattutto non potranno più effettuare il servizio mensa
  • le richieste di attivazione di nuovo tempo pieno avanzate dalle famiglie non saranno soddisfatte
  • c'è un oggettiva riduzione del diritto all'istruzione delle famiglie
  • ci sarà la perdita di posti di lavoro a danno dei precari della scuolache da anni vivono il disagio della precarietà,sono stati indispensabili al mantenimento delservizio e adesso vengono messi alla porta dai tagli della coppia Gelmini/Tremonti.

La FLC CGIL non resterà a guardare lo sfascio della scuola pubblica!

Le  mobilitazioni  dei  prossimi  giorni  saranno  anche  l'occasione  per  invitare  le  lavoratrici  e lavoratori della scuola pubblica comasca ad aderire allo sciopero generale del 6 maggio prossimo.

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI