FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3874077
Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » I precari della scuola chiedono di essere ascoltati. Il Ministro Gelmini risponda

I precari della scuola chiedono di essere ascoltati. Il Ministro Gelmini risponda

Comunicato stampa di Domenico Pantaleo, Segretario generale Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL.

30/08/2010
Decrease text size Increase  text size

La Ministra Gelmini risponda positivamente alla richiesta d'incontro da parte di Giacomo Russo e Caterina Altamore, precari della scuola di Palermo che stanno attuando lo sciopero della fame a Montecitorio per rivendicare il diritto al lavoro.

Le domande che essi vogliono rivolgere alla Ministra attengono alla condizione sempre più disastrosa della scuola pubblica per effetto dei pesantissimi tagli.

Quando si arriva a mettere in gioco la propria vita per essere ascoltati significa che non esiste più democrazia e civiltà.
Le persone non sono numeri e la dignità viene prima delle logiche contabili.
Le riforme devono servire a migliorare la qualità del nostro sistema d'istruzione pubblico e non invece a impoverirlo come nei fatti sta accadendo.

La Ministra Gelmini ascolti le ragioni dei precari e dell'intero mondo della scuola. Sono convinto che sarebbe un gesto importante per evitare ulteriori tensioni ed aprire una fase di dialogo senza del quale non si può innovare la scuola italiana.

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Nei prossimi giorni potrai firmare
per il referendum abrogativo.

APPROFONDISCI