FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3899590
Home » Scuola » Supplenze temporanee: le regole e le procedure da rispettare. La nostra scheda

Supplenze temporanee: le regole e le procedure da rispettare. La nostra scheda

È obbligatorio chiamare i supplenti quando non sono possibili altre legittime soluzioni.

25/01/2013
Decrease text size Increase text size
Vai agli allegati

Anche quest'anno giungono da più parti segnalazioni di modalità di sostituzione dei colleghi assenti che spesso divergono dalle indicazioni normative e contrattuali e rischiano di ledere pesantemente il diritto allo studio.
Ci riferiamo in particolare alla prassi della scissione delle compresenze e a quella della distribuzione degli alunni in altre classi.

Si tratta di procedure che è possibile utilizzare solo in casi di estrema necessità e urgenza, in quanto incidono sul diritto allo studio, sulla programmazione educativa e sulla stessa sicurezza delle aule. Lo ha ribadito anche il Ministero nella nota 9839/10.

Per facilitare il lavoro delle scuole, ed evitare contenzioso, riproponiamo la nostra scheda riepilogativa delle procedure e delle norme che regolano attualmente la chiamata dei supplenti per le assenze del personale della scuola.

Servizi e comunicazioni

Verso il rinnovo del contratto
Verso il rinnovo del contratto
1967-2017: 50 anni CGIL scuola
1967-2017: 50 anni CGIL scuola
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2017/2018
Cantiere scuola FLC CGIL: le nostre proposte
Linee guida contrattazione
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook