FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3944191
Home » Scuola » Docenti » Primo Ciclo » Piano Nazionale Scuola Digitale e laboratori delle scuole I ciclo: le risorse assegnate

Piano Nazionale Scuola Digitale e laboratori delle scuole I ciclo: le risorse assegnate

Finanziate 1873 scuola per una spesa di quasi 28 milioni di euro.

22/11/2017
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Sono stati rese note dal MIUR le istituzioni scolastiche del I ciclo destinatarie dei finanziamenti relativi agli “atelier creativi per le competenze di base del primo ciclo” nell’ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) adottato con Decreto Ministeriale 851/15.

Il Piano Nazionale Scuola Digitale

Come è noto, il PNSD prevede tre ambiti di lavoro (Strumenti, Contenuti e Competenze, Formazione e Accompagnamento), nove aree d’intervento (Accesso; Spazi e ambienti per l’apprendimento; Identità digitale; Amministrazione Digitale; Competenze degli studenti; Digitale, Imprenditorialità e Lavoro; Contenuti Digitali; Formazione del Personale; Accompagnamento), trentacinque Azioni. Per ciascuna azione sono individuati: le risorse, gli strumenti, i tempi di prima attuazione, gli obiettivi misurabili.

L’intervento sugli atelier rientra nell’ambito di lavoro “Strumenti”, area di intervento “Spazi e ambienti per l’apprendimento”, Azione #7 - Piano per l’apprendimento pratico.

Nell’azione #7 rientrano anche i laboratori territoriali per l’occupabilità, i laboratori professionalizzanti in chiave digitale della secondaria di II grado (a valere sul PON) e i Laboratori “School Friendly”.

Finalità dell’azione #7 è quella di rendere ordinamentali le pratiche laboratoriali innovative  il più delle volte relegate nell’ambito extra-curriculare.

In particolare, la creazione di “atelier creativi e laboratori per le competenze chiave” per gli Istituti comprensivi e le scuole del primo ciclo, ha l’obiettivo di dotare le scuole

  •  “di spazi innovativi e modulari dove sviluppare il punto d’incontro tra manualità, artigianato, creatività e tecnologie”.
  • di laboratori didattici per sviluppare e rafforzare competenze trasversali in materia di robotica ed elettronica educativa, logica e pensiero computazionale, artefatti manuali e digitali.

Ricordiamo che il PNSD prevede la stessa tipologia di interventi con finanziamenti di circa 40 milioni di euro a valere sui fondi strutturali (PON “Per la Scuola”).

Il DM 157/16 e l’Avviso 5403/16

In applicazione del PNSD sono stai pubblicati il Decreto Ministeriale 157 dell’11 marzo 2016, uno specifico Avviso pubblico (nota 5403/16) e una serie di faq (nota 6231/16). Questi i contenuti più rilevanti dei citati documenti:

  • le risorse nazionali dedicate agli atelier sono pari a ventotto milioni di euro, quota parte (!) dei trenta milioni di euro previsti dal comma 62 secondo periodo della Legge 107/15 a partire dal 2016
  • le risorse sono ripartite a livello regionale tenendo conto del numero degli alunni e del numero delle istituzioni scolastiche presenti in ciascuna Regione (vedi tabella 1)
  • il contributo massimo per ciascun atelier non può superare 15.000,00 euro.
  • la realizzazione degli atelier creativi e laboratori per le competenze chiave può avvenire con la partecipazione, anche in qualità di soggetti cofinanziatori, di enti pubblici e locali, camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, università, associazioni, fondazioni, enti di formazione e imprese private
  • le risorse eventualmente non assegnate in un ambito territoriale regionale, sono assegnate in favore dei progetti utilmente collocati in graduatoria a seguito della selezione pubblica.

A seguito della valutazione centralizzata dei progetti da parte di una apposita Commissione giudicatrice, la Direzione generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale ha reso noto l’elenco delle scuole risultate destinatarie dei finanziamenti. In questa tabella la sintesi delle decisioni assunte.

Regione

Finanziamento previsto

Finanziamento erogato

N° progetti approvati

ABRUZZO

705.000,00

697.925,00

47

BASILICATA

375.000,00

374.157,11

25

CALABRIA

1.245.000,00

1.243.355,70

83

CAMPANIA

3.390.000,00

3.380.031,16

226

EMILIA ROMAGNA

1.800.000,00

1.786.167,81

120

FRIULI VENEZIA GIULIA

570.000,00

564.886,00

38

LAZIO

2.370.000,00

2.368.211,97

159

LIGURIA

630.000,00

626.041,08

42

LOMBARDIA

3.870.000,00

3.860.310,21

263

MARCHE

765.000,00

750.467,00

51

MOLISE

195.000,00

194.500,00

13

PIEMONTE

1.980.000,00

1.972.463,02

133

PUGLIA

2.160.000,00

2.146.844,69

144

SARDEGNA

900.000,00

834.375,00

56

SICILIA

2.980.000,00

2.976.298,09

199

TOSCANA

1.590.000,00

1.586.863,32

108

UMBRIA

495.000,00

492.556,00

33

VENETO

1.980.000,00

1.974.906,07

133

TOTALE ITALIA

28.000.000,00

27.830.359,23

1.873

Non si hanno informazioni sull’impatto dell’intervento finanziato.

Servizi e comunicazioni

Elezioni RSU 2018: candidati con noi!
Elezioni RSU 2018: candidati con noi
Verso il rinnovo del contratto
Verso il rinnovo del contratto
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2017/2018
Cantiere scuola FLC CGIL: le nostre proposte
Linee guida contrattazione
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook