FLC CGIL
Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti
http://www.flcgil.it/@3918971
Home » Ricerca » ISPRA: siamo ad un bivio per l’esistenza dell’Ente

ISPRA: siamo ad un bivio per l’esistenza dell’Ente

Ci sarà bisogno di tenersi forte e ben stretti a due poli portanti, il Contratto di Lavoro e le Attività. Su questo ci giochiamo il nostro domani.

08/01/2015
Decrease text size Increase  text size

Pubblichiamo di seguito il comunicato unitario sull’esito dell’incontro del 30 dicembre 2014 con l’Amministrazione dell’ISPRA.

___________________________

Durante l'incontro tenutosi questa mattina l'Amministrazione, oltre alla situazione del precariato, ha informato le OO.SS. sugli esiti relativi all'approvazione del bilancio di previsione 2015 e sulla situazione del piano del fabbisogno.

Bilancio: il Collegio dei Revisori dei Conti ha certificato il bilancio ma ha rilevato che l'amministrazione non ha appostato sufficienti risorse su alcuni capitoli (ad es. restituzione al MEF ed accantonamento TFR), sollecitando l'amministrazione ad ulteriori azioni per reperire i fondi per la copertura. Il Collegio ha fatto intravedere una potenziale criticità anche sul personale dal momento che dal 1° gennaio è previsto lo sblocco di alcuni incrementi economici per gli Enti di Ricerca, in ISPRA è prevedibile un aumento delle spese per il personale che ha un impatto sul piano di fabbisogno, pertanto occorrerà verificare il rispetto del tetto di spesa dell’80% per evitare di sforarlo.

Il nuovo bilancio prevede ulteriori risorse per il part-time, vincolate all'approvazione del piano di fabbisogno che porterebbe, nel biennio 2014-2015, un incremento a full time del personale VI e VII livello e al 95% per i livelli V funz. e III.

Per le varie tipologie di precari a TD è stato evidenziato che:

  • 800.000 euro sono a disposizione per coprire i costi dei TD su fondi istituzionali fino al 30 giugno 2015. L’Amministrazione ha confermato di aver già disposto la proroga di tutti i contratti in scadenza a dicembre. 
  • La FP ha risposto ai quesiti posti dall’ISPRA sulle procedure da porre in essere per i TD: secondo FP è possibile scorrere da graduatorie a TD in mancanza di profili analoghi su graduatorie a TI quindi i  rinnovi, tenendo conto dello stacco temporale previsto per legge, partiranno il 21 gennaio 2015 per quelli con scadenza il 31/12.
  • Convenzione sulla Marine Strategy: confermata la proroga fino al 15 febbraio 2015 per i circa venti precari legata alle attività per la chiusura della convenzione in scadenza. Ancora in discussione con il MATTM la bozza della nuova convenzione, con la prospettiva di poterla chiudere per la fine di gennaio.

Il Collegio dei Revisori e il CdA non si sono espressi sul piano di fabbisogno, che potrà essere approvato solo se il tetto dell’80% per spese di personale non sarà superato. L’eventuale approvazione del Piano da parte di FP e MEF varrà come autorizzazione ad assumere per gli anni chiusi (2013 e 2014): confermate, se passa la verifica di FP, le 11 posizioni a III livello (per sotto inquadrati) per i quali è prevista una selezione interna ad hoc, e le 11 posizioni livello III (a costo zero) per scorrimento dei primi idonei nei profili a TI che interesserà personale già in servizio presso l'Istituto in livelli inferiori.

E’ ancora in stand-by la trattativa per la stipula della Convenzione Triennale con il MATTM che sarà affrontata solo dopo la definizione, da parte del MATTM, della DIRETTIVA DEL MINISTRO.

FLC CGIL ISPRA, FIR CISL ISPRA, UIL RUA ISPRA, ANPRI ISPRA

Altre notizie da: