FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3949234
Home » Notizie dalle Regioni » Lazio » Roma » Università Tor Vergata: firmato il regolamento per la ripartizione del fondo incentivante per le funzioni tecniche

Università Tor Vergata: firmato il regolamento per la ripartizione del fondo incentivante per le funzioni tecniche

Nella riunione tecnica si è discusso anche del piano di chiusura dell’Ateneo 2019, buoni pasto e RLS.

15/11/2018
Decrease text size Increase  text size

A cura della FLC CGIL Tor Vergata

Il 13 novembre 2018 si è svolta una riunione tecnico-informativa tra organizzazioni sindacali - RSU e l’Amministrazione rappresentata dall’Ing. Domenico Genovese, Dirigente della Divisione V e dal Sig. Domenico Costa, responsabile dell’Ufficio del Personale tecnico, amministrativo e bibliotecario.

Prima della riunione è stato firmato definitivamente il regolamento recante norme e criteri per la ripartizione del fondo incentivante per le funzioni tecniche di cui all'art. 113 del d.lgs 18/4/2016 n. 50 – il quale era già stato discusso nella seduta di contrattazione dell’11 ottobre 2018.

Sul Piano di chiusura dell’Ateneo 2019, l'Amministrazione ha presentato una bozza di calendario che prevede 14 giornate di chiusura dell'Ateneo, inoltre ha fatto presente che il 74% del personale, ad oggi, vanta un credito positivo di giorni di ferie e solo il 26% le ha usufruite.

Sull'argomento abbiamo chiesto una riduzione di giornate di chiusura obbligatoria, che comporterebbe per il personale l'obbligo del ricorso alle ferie, oppure in alternativa, la possibilità di aumentare l'attuale tetto delle 25 ore individuali per consentire al personale di poter usufruire, all'occorrenza, di riposi compensativi.

Per quanto riguarda i buoni pasto della vecchia gestione QUI TICKET, circa 164 dipendenti vantano un credito per il mancato utilizzo pari a circa 17.000 euro. Il decreto concretezza, in fase di approvazione da parte del Governo, prevede la possibilità per le amministrazioni pubbliche di restituire i buoni pasto non fruiti. Pertanto l’Amministrazione, non appena in vigore tale disposizione provvederà a riaccreditare, sulle nuove card, i buoni pasto non fruiti.

Riguardo i RLS (Rappresentanti dei Lavoratori della Sicurezza), l'Amministrazione ha fatto presente la necessità del rinnovo delle attuali rappresentanze essendo scadute oramai da un anno e mezzo e al tempo stesso si è resa disponibile, qualora le organizzazioni sindacali lo ritenessero, a modificare l'attuale regolamento per l'ampliamento delle rappresentanze stesse (attualmente i RLS sono 6).

Sono state inoltre presentate dall’Amministrazione alcune modifiche al regolamento per il lavoro in C/Terzi; i sindacati e la RSU si sono riservate di comunicare il loro parere entro la prossima riunione di contrattazione prevista il 28 novembre 2018.