FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3946633
Home » Attualità » Previdenza » Fondo pensioni Espero: i sindacati confederali di categoria si presentano con una lista unitaria

Fondo pensioni Espero: i sindacati confederali di categoria si presentano con una lista unitaria

Comunicato unitario FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola RUA.

23/03/2018
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Lista unitaria per i sindacati confederali della scuola che si presentano insieme nelle elezioni del 26, 27 e 28 aprile per eleggere l'assemblea dei delegati del Fondo Espero, il fondo di previdenza complementare della scuola.

“Una scelta dettata dalla volontà di garantire il massimo della sicurezza, della trasparenza e della buona gestione - spiegano Francesco Sinopoli, Maddalena Gissi, Pino Turi - di un fondo di previdenza complementare che ha fatto registrare, negli ultimi quindici anni, performances molto buone, malgrado i periodi di crisi economica e l’instabilità dei mercati”.

Insieme per il tuo futuro, questo lo slogan scelto dai tre sindacati confederali, che puntano a raccogliere ampi consensi tra gli oltre 100 mila aderenti al fondo complementare.

“È fondamentale garantire procedure amministrative e gestionali trasparenti ed esiti che siano all’altezza delle aspettative, così come è stato fatto fin dall’istituzione del Fondo”.

“Se si analizzano i risultati raggiunti in questi anni - aggiungono i segretari di FLC CGIL, Cisl Scuola e Uil Scuola Rua – si vede chiaramente che spiccano per convenienza i fondi pensione di categoria, con il +44% sul TFR. Un ottimo risultato se pensiamo alle crisi finanziarie che l’Italia ha affrontato dal 2007. In particolare, Fondo Espero al primo posto nella classifica dei rendimenti: in 10 anni, +60% per il comparto Crescita e +27% per il comparto Garanzia”.

Il fondo Espero rappresenta una risorsa in più, soprattutto per quella parte della categoria che si è affacciata da poco tempo nel mondo della scuola e che, per ragioni anche anagrafiche, ha la necessità di integrare il prevedibile trattamento previdenziale ordinario.

La decisione presa, in questa tornata elettorale, di una lista unitaria, si pone dunque come scelta di metodo importante per rafforzare l’impegno sindacale e per assicurare, con uno strumento moderno quale è Espero, la miglior tutela dei lavoratori della scuola.