FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3816809
Home » Attualità » Politica e società » In Italia 8 mila piccoli lavoratori

In Italia 8 mila piccoli lavoratori

(ANSA) - ROMA, 15 SET - In Italia sono 8 mila i minori che svolgono un lavoro: il 59% di loro svolge la propria attivita' con i genitori o i parenti; i ragazzi che lavorano hanno solitamente un rendimento scolastico piu' basso

18/09/2003
Decrease text size Increase  text size

(ANSA) - ROMA, 15 SET - In Italia sono 8 mila i minori che svolgono un lavoro: il 59% di loro svolge la propria attivita' con i genitori o i parenti; i ragazzi che lavorano hanno solitamente un rendimento scolastico piu' basso.

Numeri e considerazioni sono dell'Osservatorio sul lavoro minorile che ricorda che il fenomeno, solitamente riferito alle regioni meridionali, si e' andato accentuando anche in quelle del Nord Est per motivi diversi.

''Al Sud - spiegano all'Osservatorio - l'abbandono scolastico e' legato ancora a situazioni di poverta' o di malavita organizzata e in questo senso la scuola è intervenuta con l' istituzione del maestro di strada. Nelle regioni del Nord Est, Veneto, Trentino e Alto Adige, in particolare, la diffusa presenza di micro imprese a conduzione familiare consente ai giovani di trovare facilmente un impiego, provocando una fuga dalla scuola secondaria. E' inoltre ipotizzabile che le imprese a conduzione familiare che cominciano a subire la concorrenza globale dei paesi emergenti, tra i quali la Cina, l'India e la Turchia, siano costrette a fare ricorso a forme di collaborazione minorile familiare per sopravvivere. Inoltre nelle comunità straniere residenti in Italia, come in quelle cinesi, non si parla tanto di evasione dalla scuola dell'obbligo ma di una frequenza pressoche' regolare: solo che quando torna a casa il bambino lavora fino a sera e i compiti vengono svolti dopo le 22, cosi' durante le ore di lezione questi ragazzi si addormentano sul banco'’

Negli ultimi mesi gli operatori dell'Osservatorio hanno ricevuto numerose segnalazioni di casi di sfruttamento di minori, in particolare di accattonaggio. Il Numero Verde dell'Osservatorio (800.900.904) e' sempre a disposizione per segnalare casi di minori impegnati in attivita' lavorative e dunque sottratti alla scuola. ''Riteniamo - ha detto il presidente dell'Osservatorio, Francesco Seccia - che il fenomeno del lavoro minorile lo si vinca iniziando dalla scuola. Negli ultimi anni c'e' stata una maggiore attenzione al problema. L'Osservatorio chiede al ministero dell'Istruzione di continuare la vigilanza dal momento che il monitoraggio delle frequenze ha effettivamente recuperato i ragazzi alla scuola' '. (ANSA)