FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3887434
Home » Attualità » Europa e Mondo » Turchia. Il Bureau esecutivo dell’IE contro la carcerazione degli attivisti sindacali

Turchia. Il Bureau esecutivo dell’IE contro la carcerazione degli attivisti sindacali

Violate le convenzioni ONU sui diritti sindacali e comminate pesanti condanne ai sindacalisti dell’Egitim Sen.

02/12/2011
Decrease text size Increase  text size

Durante la riunione di Bruxelles del 1° dicembre il Bureau esecutivo dell’Internazionale dell’Educazione, organizzazione che rappresenta 30 milioni di lavoratori della scuola sparsi in tutto il mondo, ha appreso con rammarico che 25 sindacalisti turchi, aderenti all’Egitim Sen-Kesk, sindacato affiliato all’IE, tra i quali la segretaria per l’eguaglianza di genere Gulcin Isbert, sono stati condannati al carcere da parte di un tribunale turco per attività che altrove sarebbero considerate legittime attività sindacali. Per questo ha inviato una lettera al primo ministro turco Erdogan, in cui stigmantizza con forza la condanna inflitta ai sindacalisti e ricorda che Gulcin Isbert nel corso dell’ultimo congresso mondiale dell’IE ha ricevuto il premio per i diritti imani e sindacali.

Il Bureaiu esecutivo ricorda che queste sentenze severe ed ingiuste costituiscono un affronto alla democrazia e una violazione dei diritti umani e sindacali, ed esige che siano annullate da parte del tribunale. Il Bureau Esecutivo ha invitato inoltre tutte le organizzazioni aderenti all’IE a protestare contro tali inique sentenze inviando messaggi al primo ministro attraverso le locali ambasciate turche.

 

 

Tag: turchia