FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3845275
Home » Attualità » Europa e Mondo » Cooperazione sindacale. Nasce la rete dei sindacati dell'educazione dell’area mediterranea

Cooperazione sindacale. Nasce la rete dei sindacati dell'educazione dell’area mediterranea

Finalità della neonata rete il potenziamento della scuola pubblica e gratuita e la cooperazione sindacale per estendere i diritti degli utenti e dei lavoratori del settore educativo.

15/02/2008
Decrease text size Increase  text size

Spinti dal comune interesse a potenziare i rapporti e la cooperazione tra i sindacati dell’educazione dell’area mediterranea, sindacati, tra cui la FLC, provenienti da nove paesi (Cipro, Grecia, Malta, Libano, Egitto, Serbia, Italia, Spagna e Francia) si sono incontrati nel mese di dicembre a Cipro. Nel corso del seminario sono state presentate le situazioni nei diversi paesi, discussi i temi d’interesse e d’azione comuni. Alla fine del seminario, è stata preparata una dichiarazione congiunta ed è stato affidato ad un comitato provvisorio l’obiettivo di allargare la rete a tutte le organizzazioni sindacali dell’area mediterranea e definire tempi e contenuto del prossimo seminario, che si terrà il prossimo maggio in Egitto.

Roma, 15 febbraio 2008

Dichiarazione congiunta

Sindacati della regione mediterranea si sono incontrati a Cipro per dare l’avvio ad una nuova cooperazione sulla base della solidarietà e della cooperazione in quanto educatori e sindacalisti della regione mediterranea. Un’area che è stata culla di grandi civiltà.

Il ruolo degli educatori è prioritario per gli sviluppi possibili del nostro pianeta, casa comune dell’umanità. I disastri che il genere umano deve affrontare e le loro conseguenze potrebbero e possono essere prevenuti anche dalla solidarietà e dalle lotte di chi lavora nel campo dell’educazione.

I sindacati della regione mediterranea si sono incontrati oggi per sottolineare la necessità del dialogo e della cooperazione tra di noi e tra gli educatori al fine di proclamare ancora una volta il loro ruolo nella difesa della pubblica educazione come bene pubblico, accessibile a tutti, contro ogni tipo di discriminazione e contro quelle politiche che allargano le ineguaglianze sociali ed economiche nelle società attuali. I suddetti sindacati sottolineano la necessità di maggiori finanziamenti pubblici per l’educazione e un migliore status dei docenti che può essere acquisito solamente attraverso salari e pensioni dignitosi e condizioni di lavoro stabili.

Oggi, 10 dicembre 2007, delegazioni di 14 organizzazioni sindacali della regione mediterranea si sono trovate d’accordo nel lavorare insieme per la creazione di un network mediterraneo dei sindacati dell’educazione. Un comitato formato da otto membri di diversi paesi s’incontrerà entro i prossimi due mesi per preparare l’agenda per il prossimo incontro. Tale comitato lavorerà su base provvisoria fino alla prossima riunione generale, definendone luogo e programma

Pafos, Cypro 10 dicembre 2007.