FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3853911
Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » Classi "d'inserimento" per gli alunni extracomunitari: una proposta discriminatoria e priva di ogni fondamento pedagogico

Classi "d'inserimento" per gli alunni extracomunitari: una proposta discriminatoria e priva di ogni fondamento pedagogico

Comunicato stampa di Domenico Pantaleo, Segretario generale della Federazione Lavoratori della Conoscenza Cgil.

15/10/2008
Decrease text size Increase  text size

Vai allo speciale
Governo Berlusconi e politiche sulla Conoscenza

La Camera ha approvato una mozione presentata dalla Lega nord che mira a creare classi etniche per gli alunni di nazionalità non italiana, allo scopo, si dice, di supportare una politica di "discriminazione transitoria positiva".

E' scandaloso dover constatare come la scuola diventi sempre più terreno di scorribande ideologiche dimenticando che essa esprime una funzione costituzionale, e per il suo funzionamento si ispira ai suoi principi e ai suoi valori, non è strumento al servizio di nessun governo e tanto meno di nessuna forza politica.

La discriminazione è sempre negativa e non sta scritta nei nostri principi costituzionali, dunque non può e non deve essere imposta alla scuola. C'è sempre un "buon motivo" per mettere in atto forme di discriminazione, mascherate dietro la carità pelosa di chi finge di farsi carico dei problemi degli altri. Un tempo erano le classi differenziali per i disadattati sociali o la medicalizzazione dei disabili, oggi è la necessità di imparare l'italiano per gli alunni di famiglie migranti.

Invece, per affrontare le sfide di una società che è diventata sempre più complessa è necessario investire e non disinvestire, come sta facendo la cosiddetta "riforma" Gelmini. Investire dunque per sostenere la scuola nel suo delicato compito costituzionale, in tempo scuola, più insegnanti e mediatori linguistici. La ricchezza umana che deriva dal vero pluralismo sociale e culturale è un patrimonio di civiltà a cui non vogliamo rinunciare.

La FLC Cgil chiede il ritiro immediato della mozione e la cancellazione delle norme che vogliono destrutturate la scuola pubblica tagliando risorse e modelli di qualità, per aprire un serio processo di riqualificazione del settore che superi le criticità esistenti.

Roma, 15 ottobre 2008

Servizi e comunicazioni

Agenda
  • 22 FEBBRAIO | Informativa su dotazioni organiche personale ATA a.s. 2024/2025. MIM, ore 12:00
  • 23 FEBBRAIO | “Verso l’otto marzo”, webinar “Aborto ieri, oggi… e domani? Una scelta sempre contesa” con Rossella Ghigi. Su @flccgilfanpage, ore 16:00
  • 27 FEBBRAIO | Riunione prosecuzione trattativa rinnovo CCNL Area Istruzione e Ricerca 2019/2021. Aran, ore 10:30
  • 28 FEBBRAIO | “Verso l’otto marzo”, webinar “Tra bene comune e politica: accorciare le distanze” con Fiorenza Taricone. Su @flccgilfanpage, ore 16:00
  • 6 MARZO | Riunione prosecuzione trattativa rinnovo CCNL Area Istruzione e Ricerca 2019/2021. Aran, ore 11:00
  • 19 e 20 MARZO | Centenario don Milani. Una scuola per cittadine e cittadini sovrani. Università Roma Tre, Aula Magna Rettorato, via Ostiense 133b. Partecipa Gianna Fracassi
  • 7 MAGGIO | Elezioni Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI), ore 8:00-17:00
Seguici su facebook
Servizi agli iscritti della FLC CGIL
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL