FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3898920
Home » Università » Elezioni CUN 2013: Alessandro Arienzo si candida come rappresentante dei ricercatori per l'area 14

Elezioni CUN 2013: Alessandro Arienzo si candida come rappresentante dei ricercatori per l'area 14

Alessandro è il coordinatore nazionale del Forum della docenza della FLC CGIL.

02/01/2013
Decrease text size Increase  text size

alessandro-d-arienzoAlessandro Arienzo, ricercatore dell'Ateneo Federico II di Napoli si candida alle prossime elezioni del Consiglio Universitario Nazionale per l'area 14 (Scienze politiche e sociali). Gli altri candidati che invitiamo a sostenere.

Arienzo è l'attuale coordinatore nazionale del Forum della docenza universitaria della FLC CGIL, partecipa al movimento dei ricercatori della Rete29Aprile e alla rete Università Bene Comune ed è membro dello European Higher Education and Research Standing Committee dell'Internazionale dell'Educazione.

Arienzo, da coordinatore del Forum e nei movimenti insieme a tantissimi altri colleghi, si è impegnato nel contrasto alle politiche degli ultimi governi sull'università, ma ha pure svolto un ruolo propositivo perché nei nostri atenei esistono idee e programmi alternativi a quanto è stato fatto fino ad oggi.

Sarà importante avere la presenza di Alessandro al CUN, organo elettivo di rappresentanza del sistema universitario che pur nel contesto di una sostanziale riduzione del suo ruolo nel quadro della nuova governance universitaria, in questi ultimi anni ha svolto un ruolo importante sia sul piano "tecnico", attraverso i suoi pareri, sia su quello "politico" attraverso le sue mozioni.

Nonostante i suoi limiti di impianto, è prioritario tutelare la funzione del CUN nel sistema dell'autonomia universitaria. In particolar modo, il Consiglio dovrà rimanere un interlocutore credibile e competente del Ministero, anche in vista di un necessario chiarimento dei rapporti e delle rispettive competenze con l'ANVUR il cui ruolo e le cui funzioni travalicano oggi qualsiasi esperienza analoga sul piano internazionale.

Il CUN dovrà contrastare con determinazione il processo di ridimensionamento del sistema universitario pubblico: un processo avviato con la legge 133/2008 e ribadito dalla conferma dei "tagli" per il prossimo anno implicati dalla Legge di Stabilità da poco approvata.