FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3963210
Home » Università » AFAM » AFAM: prima riunione del Tavolo tecnico di confronto nazionale sulla sicurezza sanitaria

AFAM: prima riunione del Tavolo tecnico di confronto nazionale sulla sicurezza sanitaria

In discussione un protocollo nazionale anti-covid. Fornite informazioni su contrattazione integrativa nazionale e statizzazioni.

06/10/2021
Decrease text size Increase  text size

Si è svolta il 6 ottobre 2021 la prima riunione del tavolo tecnico di confronto sul tema della sicurezza sanitaria nel settore Afam. L’istituzione del tavolo era stata preannunciata dalla Ministra Messa durante l’incontro del 26 agosto scorso. All’incontro hanno partecipato le organizzazioni sindacali rappresentative del comparto “Istruzione e Ricerca” e il Ministero dell’Università e della Ricerca rappresentato dalla dott.ssa Marcella Gargano, nominata la scorsa settimana a capo della Direzione generale delle istituzioni della formazione superiore. L’occasione ha consentito di salutare e ringraziare per il lavoro effettuato il dott. Gianluca Cerracchio che ha seguito l’Afam fino alla scorsa settimana.

Durante l’incontro la FLC CGIL ha chiesto la condivisione di uno specifico protocollo nazionale anticontagio che abbia le seguenti caratteristiche:

  • fornire un quadro nazionale di riferimento per tutte le istituzioni Afam alla luce delle profonde divaricazioni applicative delle norme nazionali che sono avvenute nel recente passato, fonte, spesso, di forti conflittualità tra organi e lavoratori
  • mettere fine alla pratica di utilizzare per analogia le linee guida e i protocolli pensati per l’università
  • stilare un documento di facile lettura per tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori evitando inutili rimandi normativi che rendono incomprensibili molti documenti recentemente adottati
  • adottare il documento in tempi utili affinché possa essere conosciuto entro l’avvio pieno delle attività formative in tutte le istituzioni. Quindi entro il mese di ottobre.

Nel merito abbiamo sottolineato come il protocollo dovrebbe affrontare tra l’altro i seguenti temi:

  • le modalità più idonee ed efficaci per informare tutti i lavoratori e chiunque entri nelle istituzioni circa le disposizioni delle autorità sanitarie
  • le modalità di ingresso nelle istituzioni
  • pulizia e sanificazione
  • precauzioni igieniche personali
  • dispositivi di protezione individuale
  • gestione degli spazi comuni
  • gestione entrata e uscita dei lavoratori e degli studenti
  • spostamenti interni, riunioni, eventi interni
  • formazione
  • gestione di una persona sintomatica
  • sorveglianza sanitaria/medico competente
  • RLS
  • referente covid
  • quarantena
  • green pass
  • gratuità tamponi

Inoltre, deve essere prevista la costituzione di un Comitato per l’applicazione e la verifica delle regole contenute nel Protocollo nazionale, con la partecipazione delle RSU e delle organizzazioni sindacali rappresentative.

Durante l’incontro sono state fornite queste ulteriori informazioni:

  • è imminente la registrazione da parte della Corte dei Conti il DPCM sulle dotazioni organiche delle istituzioni oggetto di statizzazione (Istituti Superiori di Studi Musicali e Accademie storiche). Il 7 ottobre è prevista la riunione della Commissione ministeriale che sta seguendo tutta la procedura che subirà nei prossimi giorni una forte accelerazione
  • sul CCNI relativo al fondo di istituto è previsto per il 7 ottobre un incontro con rappresentanti del MEF per dirimere le ultime questioni. Se tutto andrà per il meglio (il ministero ha manifestato un moderato ottimismo) sarà possibile firmare la preintesa nell’arco di una settimana
  • il CCNI su salute e sicurezza dopo le ultime limitare e proposte avanzate dalle organizzazioni sindacali sarà pronto nei prossimi giorni per la sua sottoscrizione
  • è imminente l’emanazione dei decreti interministeriali che recepiranno le modifiche delle dotazioni organiche del personale delle istituzioni per gli anni 2018, 2019 e 2020. Questo dovrebbe consentire la più ampia stabilizzazione del personale TA in possesso dei requisiti previsti dalle norme attualmente in vigore. Conseguentemente le autorizzazioni ad assumere già concesse per il personale per l’a.a.2020/21 saranno effettuate non appena saranno adottati i suddetti decreti interministeriali
  • si stanno definendo le modifiche del regolamento sul reclutamento che sarà oggetto di confronto con le organizzazioni sindacali

La FLC CGIL nel manifestare soddisfazione per l’accelerazione delle procedure, ha ribadito la richiesta fatta nei giorni scorsi da tutte le organizzazioni sindacali firmatarie del CCNL, di effettuare un incontro “preventivo” sulla prossima legge di bilancio.

Servizi e comunicazioni

Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
I bandi in Gazzetta Ufficiale
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Lettori e CEL: iscriviti alla mailing list

Partecipa al gruppo di discussione dei Lettori e CEL, invia una email a lettori+subscribe@flcgil.it

Seguici su facebook