FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3815485
Home » Scuola » L’intesa tra la CGIL Scuola e gli studenti dei SSIS

L’intesa tra la CGIL Scuola e gli studenti dei SSIS

Il 12 luglio si è tenuto un incontro di confronto politico tra la CGIL Scuola e il coordinamento degli studenti specializzandi SSIS

17/07/2001
Decrease text size Increase  text size

Il 12 luglio si è tenuto un incontro di confronto politico tra la CGIL Scuola e il coordinamento degli studenti specializzandi SSIS.

Si è avviato un gruppo di lavoro sui temi della formazione iniziale e del reclutamento e si sono individuati comuni alla base dell’intesa:

* superamento del precariato e delle cause della sua riproduzione (assunzioni sui posti disponibili, organici funzionali, regolare attivazione delle forme di reclutamento);
* potenziamento delle SSIS e della partnership scuola – università, del ruolo dei supervisori e del coinvolgimento degli specializzandi;
* ripensamento delle forme di reclutamento ai fini di una maggiore valorizzazione della formazione iniziale specialistica e delle competenze professionali.

Roma, 17 luglio 2001

DOCUMENTO CONGIUNTO CGIL SCUOLA – COORDINAMENTO NAZIONALE SPECIALIZZANDI SSIS

Per i prossimi anni si prevede un forte ricambio all'interno della classe docente. Questa è sicuramente un'occasione da non perdere per ridefinire e riqualificare il sistema di reclutamento degli insegnanti ed impedire il deprecabile riprodursi del precariato.

Si rende dunque necessario potenziare la formazione iniziale universitaria dei docenti, costruendo altresì un più stretto rapporto con la scuola, luogo dove la teoria si traduce in pratica didattica.

La strada da percorrere è una significativa valorizzazione delle Scuole di Specializzazione all'Insegnamento Secondario (SSIS) e l'attribuzione di un peso maggiore ai titoli professionali nei punteggi delle graduatorie per l'accesso al servizio.

Si ritiene inoltre indispensabile una più attenta e precisa ricognizione delle cattedre vacanti al fine di una adeguata programmazione del numero degli specializzati che le SSIS dovranno abilitare.

L'amministrazione scolastica dovrà tener conto della consistenza del fabbisogno degli abilitati, per distribuzione geografica e per classi di concorso, affinché le SSIS siano in grado di rispondere quantitativamente e qualitativamente.

Per migliorare la qualità e l'efficacia del servizio formativo offerto dalle SSIS è necessario un più significativo coinvolgimento dei supervisori e degli specializzandi perché abbiano maggior peso sul piano della didattica e negli organismi decisionali delle Scuole.

Intorno a questi argomenti il Coordinamento Nazionale Specializzandi SSIS e la CGIL scuola si sono incontrati ed hanno costituito un gruppo di lavoro che elaborerà le possibili soluzioni normative e contrattuali necessarie alla realizzazione degli obiettivi delineati, dal sistema di reclutamento docenti alle borse di studio per gli specializzandi alla ridefinizione del ruolo dei supervisori.

ROMA, 12 LUGLIO 2001

PER LA SEGRETERIA NAZIONALE DELLA CGIL SCUOLA
Fabrizio Dacrema

PER IL COORDINAMENTO NAZIONALE SPECIALIZZANDI SSIS
Vincenzo Arte, Ottavio Fattorini, Giorgia Penzo

Servizi e comunicazioni

Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook