FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3813121
Home » Scuola » Intesa sulla materia dell'invio all'estero

Intesa sulla materia dell'invio all'estero

Va sempre più assumendo consistenza il disegno della nostra organizzazione e della stessa Confederazione di ricondurre a sede contrattuale tutte le materie che attengono alla gestione del personale destinato alle istituzioni scolastiche all'estero compresa quella dell'invio

15/11/2000
Decrease text size Increase  text size

AMPIAMENTE CONFERMATA LA SEDE CONTRATTUALE PER LA DESTINAZIONE ALL'ESTERO

Va sempre più assumendo consistenza il disegno della nostra organizzazione e della stessa Confederazione di ricondurre a sede contrattuale tutte le materie che attengono alla gestione del personale destinato alle istituzioni scolastiche all'estero compresa quella dell'invio.
In questo senso è stato attivato un percorso per una specifica trattativa contrattuale al fine di correggere le incongruenze e le disattenzioni presenti nella legge 147/2000.
In data 15-11 c.a. , presso il Dipartimento della Funzione Pubblica, si è raggiunta una intesa tra i rappresentanti del Ministero degli Affari esteri, del Ministero della Pubblica istruzione e del Dipartimento della Funzione Pubblica e i rappresentanti delle OO.SS. firmatarie del CCNL del comparto scuola sul tema del personale destinato alle istituzioni scolastiche all'estero.
Nella fattispecie la riunione era finalizzata al rispetto dell'istituto della contrattazione e al superamento delle contraddizioni derivanti dall'approvazione della legge 147/2000 (art.9).
Questa legge, sostenuta fortemente dal MAE, è intervenuta, com'è noto, sulla questione della destinazione all'estero a pochi mesi soltanto dalla sottoscrizione della Sequenza contrattuale ( 24-2-2000) che , tra l'altro, ha regolamentato la medesima materia.
Con l'intesa si è sottolineato come le relazioni sindacali rappresentino riferimenti ineludibili e costituiscano elementi di innovazione e di grande flessibilità.
Si è anche ribadito che la materia della destinazione del personale all'estero è oggetto di contrattazione in quanto afferente alla sfera della mobilità e non al reclutamento.
Si è individuata la necessità di attivare in tempi brevi l'apposita sede negoziale mentre la Funzione Pubblica ha assunto l'onere di attivare la procedura di emanazione di una specifica direttiva la quale, pur tenendo conto dei principi della legge 147, permetta l'avvio della fase della contrattazione sulla quale impegnare il Ministero degli AA EE .
In sostanza la Funzione Pubblica si è resa garante del percorso individuato al fine di costringere il MAE ad essere coerente con l'intesa sottoscritta.
E' sostanziale che nell'intesa stessa, sia citato il riferimento normativo che prevede la possibilità di deroghe di leggi o regolamenti.
Riteniamo si possa , in virtù della intesa raggiunta, impegnare il Ministero degli AA EE nel rispetto e nel riconoscimento degli attuali istituti contrattuali e normativi.

Roma 15-11- 2000

_______________________________________________

VERBALE DELLA RIUNIONE 15 NOVEMBRE 2000

In data 15 novembre 2000 presso il Dipartimento della Funzione Pubblica si è svolto un incontro tra i rappresentanti del M.A.E , del Ministero della Pubblica Istruzione e del Dipartimento della Funzione Pubblica ed i rappresentanti delle 00.SS. firmatarie del CCNL del comparto scuola del 26 maggio 1999 e della sequenza contrattuale del 24 febbraio 2000 sul tema del personale della scuola destinato alle istituzioni scolastiche all'estero.

In tale sede le parti riconoscono:

- che è opportuno assicurare relazioni sindacali sulle molteplici questioni che attengono alla gestione del predetto personale, compresa la prevista informativa sull'emanando regolamento di attuazione dell'art. 9 della legge n. 147/2000;

- che la materia della destinazione del personale all'estero, ancorché regolata attualmente dalla stessa legge, è oggetto di contrattazione collettiva ai sensi dell'art. 2, comma 2 del decreto legislativo n. 29/93, in quanto attiene alla mobilità e non al reclutamento;

e convengono:

- che è necessario attivare in tempi brevi, l’apposita sede negoziale, in applicazione dell'art. 30 dell'accordo sulla sequenza contrattuale stipulato in data 24 febbraio 2000; conseguentemente, il Dipartimento della Funzione Pubblica attiverà la procedura prevista dall'art. 46 del decreto legislativo n. 29/93 emanando una specifica direttiva che terrà conto dei principi stabiliti dalla legge in materia di destinazione all'estero e di alternanza del personale.

Mae
Pubblica Istruzione
Dipartimento della Funzione Pubblica
CISL Scuola
CGIL Scuola
UIL Scuola
SNALS Scuola

Servizi e comunicazioni

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook