FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3893554
Home » Scuola » Indicazioni nazionali per scuola dell'infanzia e primo ciclo: le scuole si esprimono

Indicazioni nazionali per scuola dell'infanzia e primo ciclo: le scuole si esprimono

Arrivano i primi documenti elaborati dai collegi dei docenti.

03/07/2012
Decrease text size Increase  text size

Come è noto, le istituzioni scolastiche sono impegnate in una consultazione sulla bozza delle Indicazioni nazionali per la scuola dell'infanzia e il primo ciclo. C'è tempo fino al 7 luglio.

Cominciamo a ricevere documenti elaborati dalle scuole. Pubblichiamo qui di seguito quello inviatoci da un Collegio dei Docenti di Torino.

_______________

 


MOZIONE
DEL COLLEGIO DOCENTI DEL CIRCOLO DIDATTICO “G. PACCHIOTTI”  di TORINO
di giovedì 28 giugno 2012

Sulla bozza di Revisione delle Indicazioni Nazionali per la Scuola dell’Infanzia e del Primo Ciclo di Istruzione 

(approvata all’unanimità)

Il Collegio dei Docenti del Circolo “Pacchiotti – Sclopis”, riunito il giorno 27 giugno, anche per prendere in esame la bozza di revisione delle Indicazioni Nazionali per il Curricolo della Scuola dell'Infanzia e del primo ciclo di istruzione, ha compilato e deciso di inviare il formulario relativo alla Consultazione online sulla bozza stessa.

Ritiene tuttavia di dover sottolineare che:

- le forme, le modalità, i tempi previsti per la Consultazione ed il periodo dell'anno scolastico prescelto sono assolutamente inadeguati all'importanza dell'argomento e costituiscono un serio ostacolo alla partecipazione degli insegnanti che, in ogni caso, non possono essere considerati meri esecutori.

- sarebbe opportuna una dilazione dei termine che prevede la pubblicazione del testo definitivo entro il 31 agosto 2012 in modo da non considerare conclusa la Consultazione stessa.

-  in riferimento al secondo capoverso del Capitolo "L'organizzazione del curricolo", la libertà d'insegnamento è una libertà individuale mentre l'autonomia scolastica non può prescindere da un territorio culturale comune definito a livello nazionale.

- la possibilità di scegliere i libri di testo più adeguati alle classi e ai metodi è importante, stante l'attuale carenza di risorse

- crediamo nell'importanza della ciclicità per l'apprendimento, in particolare chiediamo il ripristino della ricorsività della storia e della geografia nei diversi ordini di scuola dell'obbligo.

Infine, pur considerando condivisibili molti aspetti della bozza, il Collegio dei Docenti ritiene che per realizzare concretamente molte affermazioni e proposte in essa presenti, non esistano, allo stato attuale, le necessarie condizioni materiali ed organizzative. Ciò soprattutto per effetto dei pesantissimi tagli e delle modifiche ordinamentali che negli ultimi anni hanno impoverito e svilito il mondo della scuola.

Servizi e comunicazioni

Il CAAF CGIL ti è vicino
Il CAAF CGIL ti è vicino
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook