FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3962279
Home » Scuola » Finanziamenti alle scuole: l’esito dell’incontro al Ministero dell’Istruzione

Finanziamenti alle scuole: l’esito dell’incontro al Ministero dell’Istruzione

Pronta la sottoscrizione definitiva del CCNI sul FMOF 2020/2021 e chiusa la contrattazione sull’ipotesi di CCNI 2017/18 ex art. 86. Aggiornamento della riunione sui compensi al personale scolastico per le prestazioni estive 2020.

14/06/2021
Decrease text size Increase  text size

Il 14 giugno 2021 si è tenuto, in videoconferenza, l’incontro tra il Ministero dell’Istruzione e i sindacati sui seguenti tre punti:

  • la sottoscrizione definitiva del CCNI relativo al FMOF 2020/2021;
  • la definizione del CCNI per l’attribuzione dei compensi accessori, destinati al personale scolastico comandato/utilizzato presso l’amministrazione;
  • la ripartizione alle scuole delle risorse (di cui al DL 104/2020) destinate alla remunerazione delle prestazioni aggiuntive straordinarie, rese dal personale ATA per la predisposizione delle GPS e le altre attività previste per l’avvio dell’anno scolastico nei mesi di agosto e settembre 2020.

Sottoscrizione definitiva CCNI sul FMOF 2020/2021

Il testo dell’Ipotesi definitiva di CCNI sul Fondo per il Miglioramento dell’Offerta Formativa a.s. 2020/2021, dopo la registrazione degli organismi di controllo, sarà inviato alle organizzazioni sindacali per e-mail per la sottoscrizione definitiva.

CCNI compensi personale comandato (ex art.86)

È stata definita l’ipotesi di CCNI relativa all’a.s. 2017/2018 per i compensi riguardanti il personale comandato e utilizzato presso il Ministero e presso gli uffici ministeriali periferici (ex art. 86 CCNL 2006-09).

Le risorse complessive ammontano 1.150.000 euro da ripartire tra i docenti comandati e utilizzati presso l’Amministrazione centrale e periferica e i supervisori di tirocinio in esonero e semiesonero. Ai fini di una più puntuale ripartizione delle risorse il MI, a seguito di richiesta dei sindacati, ha preventivamente effettuato un monitoraggio presso gli USR per accertare l’effettivo numero del personale in esonero e semiesonero. Da quest’anno i compensi spettanti ai supervisori di tirocinio saranno assegnati direttamente senza un ulteriore passaggio in contrattazione integrativa regionale (CIR), mentre si conferma l’esigenza del CIR riguardo i compensi destinati al personale scolastico comandato/utilizzato presso gli uffici periferici dell’Amministrazione.

Dalla rilevazione effettuata dall’Amministrazione per gli anni pregressi mancano ancora i CIR di diverse regioni, in ritardo con la loro trasmissione al Ministero, motivo per cui non è ancora stato possibile erogare i compensi spettanti. Sarà utile a questo proposito un confronto con le sedi territoriali per sollecitare gli USR ritardatari alla trasmissione dei relativi CIR pregressi.

Non appena l’ufficio di controllo del Ministero dell’Economia registrerà l’ipotesi di CCNI 2017/18 ex art. 86, il Ministero dell’Istruzione, in considerazione del ritardo cumulato, si è impegnato a riconvocare tempestivamente i sindacati per discutere il successivo CCNI 2018/19.

Remunerazione prestazioni straordinarie per attività estive 2020 del personale Ata e per le attività Pia e Pai

Il Ministero ha provveduto a dare l’informativa sul monitoraggio, avviato presso gli USR, effettuato per quantificare le prestazioni lavorative svolte dal personale ATA nei periodi agosto-settembre 2020 e per poi poter erogare le risorse necessarie.

La rilevazione è ancora provvisoria, dal momento che alcune regioni non hanno inviato i dati completi, ma da una prima analisi risulta che le risorse disponibili (4,8 milioni di euro stanziati con il DL 104/2020) sono superiori alle necessità segnalate dalle scuole.

Infine in confronto si è rivolto all’utilizzo di ulteriori risorse (13,8 milioni di euro) derivanti dalle modalità di svolgimento degli esami di Stato nel 2020 durante l’emergenza sanitaria e destinate, ai sensi della legge 41/2020, a remunerare le attività svolte da tutto il personale per il recupero degli apprendimenti ad inizio dell’a.s. 2020/21 (PIA e PAI). A queste risorse si aggiungono le economie (circa 1,1 milioni di euro) derivanti dal minor impiego delle risorse del Mof delle istituzioni scolastiche italiane all’estero.

Le valutazioni della FLC CGIL

La FLC CGIL ha chiesto che relativamente a tutte le risorse disponibili, comprese le eventuali economie, sia quanto prima definito un accordo che consenta la loro completa distribuzione alle scuole in base al numero degli addetti e, tramite la contrattazione d’istituto, si possa finalmente retribuire il personale Ata per le attività svolte nell’estate 2020 e tutto il personale per le operazioni di avvio del nuovo anno scolastico e per la realizzazione dei progetti per il recupero degli apprendimenti (Pia e Pai).

È quindi stato evidenziato con rammarico come risorse stanziate ormai un anno fa ancora non siano state assegnate alle scuole e i lavoratori non siano stati ancora compensati per attività straordinarie e aggiuntive svolte nel 2020 per garantire la ripresa delle attività scolastiche nelle difficili condizioni determinate dall’emergenza sanitaria.

Al termine dell’incontro il MI ha comunicato che trasmetterà ai sindacati quanto prima la bozza di accordo per la distribuzione delle risorse disponibili. Inoltre si è riservato di effettuare un approfondimento sulla possibilità di assegnare alle scuole anche le eventuali economie.

La riunione è stata aggiornata alla prossima settimana.

Servizi e comunicazioni

Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook