FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3930301
Home » Scuola » Dirigenti scolastici » Stato di agitazione dei Dirigenti scolastici: richiesta la procedura conciliativa

Stato di agitazione dei Dirigenti scolastici: richiesta la procedura conciliativa

Il 9 marzo presidio di protesta davanti al MIUR.

02/03/2016
Decrease text size Increase text size

Il 16 febbraio 2016 FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola e SNALS CONFSAL hanno proclamato lo stato di agitazione della categoria per il taglio dei fondi contrattuali e della retribuzione dei dirigenti scolastici e hanno richiesto un incontro urgente al MIUR.

In assenza di risposte FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola e SNALS CONFSAL, hanno avviato la procedura di conciliazione.

I diritti dei dirigenti scolastici debbono essere rispettati:

  • debbono ricevere la retribuzione da dirigente e non da docente i neo assunti nell’a.s.2015/16;
  • debbono essere integralmente pagate le retribuzioni di posizione ai dirigenti  assunti negli ultimi quattro anni;
  • debbono essere pagate le retribuzioni di risultato di tutti i dirigenti degli ultimi tre anni;
  • debbono essere pagate le migliaia di reggenze effettuate dai dirigenti negli anni passati;
  • si devono adeguare le retribuzioni ai dirigenti che hanno cambiato la fascia di complessità della scuola di servizio.

Vanno respinte le ingerenze del MEF sui contratti regionali 2011/12, 2012/13, 2013/14 e 2014/15 e la pretesa di decurtare il FUN 2015/16.

Deve essere ripristinato il diritto alla contrattazione e aperto un tavolo di confronto sulla valutazione dei dirigenti scolastici e sul suo rapporto con la retribuzione di risultato. Deve essere bandito al più presto il concorso per dirigenti scolastici.

Davanti al MIUR il giorno 9 marzo 2016, dalle ore 11.00, si terrà un presidio dei dirigenti scolastici.
________________________________

Prot. n. 130
Roma, 2 marzo 2016

Al Capo di Gabinetto del  Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca
Ufficio Relazioni Sindacali

Al Capo di Gabinetto del Dipartimento della Funzione Pubblica
Presidenza del Consiglio dei Ministri
Ufficio Relazioni Sindacali

Oggetto: richiesta di esperimento della procedura di conciliazione a seguito dell’avvenuta proclamazione dello stato di agitazione dei Dirigenti Scolastici.

Le Organizzazioni sindacali FLC CGIL, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal, in data 16 febbraio 2016, con nota prot. n. 97, hanno provveduto ai sensi dell’articolo 2, comma 2, della Legge n. 146 del 12.6.1990, come modificata dalla Legge n. 83/2000, a comunicare la proclamazione dello stato di agitazione dei Dirigenti Scolastici con contestuale richiesta di incontro urgente al quale il MIUR non ha dato alcun seguito.

Lo stato di agitazione era ed è motivato dalla tuttora mancata certificazione delle risorse contrattuali relative al FUN 2015/2016, dalla mancata ripartizione regionale delle stesse, dalla conseguente mancata apertura dei tavoli di Contrattazione Integrativa Regionale sulla retribuzione di posizione e di risultato dei dirigenti scolastici per l’a.s. 2015/16 nonché per le decurtazioni stipendiali derivanti dall’interpretazione restrittiva del decreto-legge 78/2010,  che permangono nonostante l’incremento del FUN disposto dal comma 86 dell’art. 1 della Legge 107/2015.

Si richiede, pertanto, l’esperimento della procedura conciliativa prevista dalla legge sopra citata, convocando l’apposito Organismo di conciliazione costituito con D.M. n. 127 del 20.4.2000.

Si rimane in attesa di urgente riscontro.

FLC CGIL - CISL Scuola - UIL Scuola - SNALS Confsal

Servizi e comunicazioni

Verso il rinnovo del contratto
Verso il rinnovo del contratto
Ora e sempre esperienza!
Mobilità scuola 2016/2017
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2016/2017
Cantiere scuola FLC CGIL: le nostre proposte
Linee guida contrattazione
Le funzioni nel consiglio di classe
Quando si chiamano i supplenti
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook