FLC CGIL
Filo diretto sul contratto

http://www.flcgil.it/@3945863
Home » Scuola » Dirigenti scolastici » Concorso dirigenti scolastici: pubblicato dal Miur l’avviso pubblico con le modalità per la composizione delle commissioni

Concorso dirigenti scolastici: pubblicato dal Miur l’avviso pubblico con le modalità per la composizione delle commissioni

Aperta la procedura su Istanze on line. Scadenza 22 febbraio 2018

30/01/2018
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Con un Avviso Pubblico inviato a tutti gli Uffici Scolastici Regionali, il MIUR ha reso note le modalità di formazione dell’elenco degli aspiranti alla nomina nella commissione esaminatrice del concorso di ammissione al corso di formazione dirigenziale.

I soggetti interessati, anche se in quiescenza da non più di tre anni, se appartenenti all’amministrazione scolastica, potranno presentare la loro candidatura attraverso un’apposita funzione su Istanze on-line entro il 22 febbraio 2018 (guida alla procedura di registrazione). Se estranei all’amministrazione scolastica, potranno invece presentare la propria candidatura attraverso la casella di posta certificata: corsoconcorsods@postacert.istruzione.it

Il presidente potrà essere scelto tra magistrati amministrativi, ordinari, contabili, avvocati e procuratori dello Stato, dirigenti di amministrazioni pubbliche - ove possibile diverse dal Ministero - che ricoprano o abbiano ricoperto un incarico di direzione di uffici dirigenziali generali, professori di prima fascia di università statali e non statali.

Soltanto in caso di comprovata carenza di personale nelle qualifiche citate, la funzione di presidente potrà essere esercitata da dirigenti amministrativi o tecnici, anche appartenenti all’amministrazione scolastica centrale e periferica o da dirigenti scolastici, con un’anzianità, nei ruoli dirigenziali, di almeno dieci anni.

Gli altri due componenti della commissione potranno invece essere scelti uno fra i dirigenti scolastici con un’anzianità, nei ruoli dirigenziali, di almeno cinque anni di servizio e l’altro fra i dirigenti tecnici oppure fra i dirigenti amministrativi di comprovata qualificazione nelle materie oggetto del concorso, in entrambi i casi con un’anzianità, nei ruoli dirigenziali, di almeno cinque anni.

La commissione verrà poi integrata da un componente esperto per ciascuna delle lingue straniere prescelte dai candidati (inglese, francese, tedesco e spagnolo) da designare indifferentemente tra i professori universitari di prima o seconda fascia della relativa lingua ovvero tra i docenti di ruolo abilitati dell’insegnamento per le classi di concorso della relativa lingua in possesso di almeno cinque anni di servizio specifico.

In sede di prova orale, alla commissione sarà aggregato un ulteriore componente esperto in informatica designato tra i docenti di ruolo abilitati nell’insegnamento della classe di concorso A – 41, in possesso di almeno cinque anni di servizio specifico.

L’Avviso Pubblico elenca tutte le condizioni ostative all’incarico di presidente, componente e componente aggregato della Commissione e delle sottocommissioni del concorso:

a) avere riportato condanne penali o avere in corso procedimenti penali per i quali sia stata formalmente iniziata l’azione penale;

b) avere in corso procedimenti disciplinari o essere incorsi in sanzioni disciplinari, ai sensi delle norme disciplinari dei rispettivi ordinamenti;

d) se in quiescenza, aver superato il settantesimo anno di età ed essere stati collocati a riposo da più di tre anni dalla data di pubblicazione del Bando;

e) essere componenti dell’organo di direzione politica dell’amministrazione, ricoprire cariche politiche e essere rappresentanti sindacali, anche presso le Rappresentanze sindacali unitarie, essere designati dalle confederazioni e da organizzazioni sindacali o dalle associazioni professionali, né esserlo stati nell’anno antecedente alla data di indizione del concorso;

f) avere con un concorrente gradi di parentela o affinità entro il quarto grado;

c)) svolgere o aver svolto nell’anno antecedente alla data di indizione del concorso, attività o corsi di preparazione ai concorsi per il reclutamento dei dirigenti scolastici;

d) essere stati destituiti o licenziati dall’impiego per motivi disciplinari, per ragioni di salute o per decadenza dall’impiego comunque determinata.

Con la pubblicazione dell’Avviso, prosegue l’iter del corso concorso per dirigenti scolastici. Aspettiamo ora la nomina da parte della ministra di un Comitato Tecnico Scientifico che avrà il compito di predisporre i quesiti a risposta multipla della prova preselettiva, i quesiti a risposta aperta e a risposta chiusa in lingua straniera della prova scritta e i quadri di riferimento in base ai quali sono costruite e valutate tutte le prove.

La FLC CGIL è impegnata a seguire tutte le fasi della procedura concorsuale, con particolare riferimento alla congruità dei quesiti, della loro rispondenza alle materie del bando e della loro esattezza, a garanzia della regolarità della prova e a tutela dell’interesse dei 35000 docenti che affronteranno il percorso, lungo e complesso, per il reclutamento dei 2425 dirigenti scolastici necessari a garantire la piena funzionalità di altrettante istituzioni scolastiche.

Prossimo appuntamento al 27 febbraio 2018, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della data di svolgimento della prova preselettiva.

Vai al nostro speciale

Servizi e comunicazioni

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2017/2018
Cantiere scuola FLC CGIL: le nostre proposte
Linee guida contrattazione
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook