FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3857237
Home » Ricerca » ISPRA, illustrato ai sindacati il programma di assunzioni: la mobilitazione paga!

ISPRA, illustrato ai sindacati il programma di assunzioni: la mobilitazione paga!

Comunicato sull'incontro del 19 dicembre 2008 tra le Organizzazioni sindacali e struttura commissariale dell'Ente.

22/12/2008
Decrease text size Increase  text size

Pubblichiamo di seguito il testo del comunicato della FLC Cgil sull'incontro del 19 dicembre scorso che le Organizzazioni sindacali hanno avuto con la struttura commissariale dell'ISPRA che ha illustrato il programma di assunzioni presso l'Ente.

FLC Cgil, CISL FIR e UILPA UR Afam hanno anche inviato alla direzione dell'ente la richiesta di riprendere il confronto sulle applicazioni contrattuali precedentemente sospeso.

Roma, 22 dicembre 2008
____________________

Comunicato FLC Cgil

Nell’incontro con le OO.SS. del 19 dicembre 2008 la Struttura Commissariale ha illustrato il programma di assunzioni ISPRA che verrà attuato a seguito della prossima pubblicazione del DL “recante misure straordinarie in materia di risorse idriche e di protezione dell’ambiente”, nel quale all’art. 3 sono contenute le norme per l’Istituto.
Tali norme sono soprattutto il frutto della mobilitazione dei lavoratori ISPRA e dell’impegno del sindacato Confederale e di categoria a tutti i livelli che ha promosso in questi mesi ogni forma di iniziativa di mobilitazione per trovare soluzioni possibili alla vertenza precariato Ispra, compreso lo sciopero generale del 12 dicembre u.s.

La mobilitazione, indispensabile per superare gli ostacoli e i vincoli posti dal governo (a partire dalla legge 133/08 fino al provvedimento cosiddetto “ammazza precari” e passando per il decreto Gelmini), ha portato all’emanazione dell’attuale Decreto Legge che ha ripreso l’art. 1, comma 347 della legge Finanziaria 2008, allungando a tutto il 2009 il periodo temporale di perfezionamento del concorso.

Ci troviamo ora all’avvio di una fase operativa che, nell’ipotesi di una compiuta realizzazione dei punti successivi, porterà all’immissione in ruolo di tutto il personale avente i requisiti per la stabilizzazione ai sensi delle finanziarie 2007/8 e alla definizione dei posti e dei profili da mettere a concorso successivamente.

In particolare gli atti concreti che si rendono necessari a valle della pubblicazione del decreto in gazzetta saranno:

1. proroga fino al 30 giugno di tutto il personale in servizio con contratti di collaborazione, a prescindere dai profili e dal titolo di studio;
2. proroga nelle more della stabilizzazione di tutto il personale stabilizzando;
3. perfezionamento della graduatoria ex APAT 2007/2008;
4. sollecito verso la Funzione Pubblica dell’esito della verifica sulla graduatoria di stabilizzazione ex ICRAM;
5. definizione della graduatoria ISPRA e contestuale assunzione del personale stabilizzando entro febbraio 2009;
6. utilizzo di tutti gli strumenti proposti dalle OO.SS., compresa la modulazione della riserva in modo da ampliare i posti disponibili già da ora, allo scopo di stabilizzare al contempo tutti gli aventi diritto;
7. assunzione dei 14 vincitori di concorso a tempo indeterminato ICRAM;
8. bando di concorso pubblico definendo, per il personale non inserito nelle graduatorie di stabilizzazione, criteri condivisi con le OO.SS. che valorizzino l’esperienza maturata con contratti di collaborazione o a tempo determinato o con assegni di ricerca negli enti confluiti in ISPRA.

Anche se la pubblicazione del Decreto Legge rappresenta un passo importante verso la soluzione del problema del precariato è necessario mantenere alta l’attenzione e la vigilanza sui tempi e sulle modalità di applicazione dell’intero processo.

La FLC CGIL inoltre si impegna già da adesso a individuare i possibili percorsi da seguire al fine di garantire il mantenimento in servizio di tutto il personale anche oltre il 30 giugno prossimo e, nell’ambito di un confronto con il ministero vigilante, l’apertura di nuovi spazi in fase di rideterminazione della dotazione organica.

A questo riguardo la FLC CGIL, in piena collaborazione con la Confederazione comunque impegnata sulle tematiche dell’Istituto, promuoverà all’inizio del 2009 una fase di confronto e di elaborazione sul ruolo dell’ISPRA, il suo regolamento e statuto, l’organizzazione del lavoro ecc., con il coinvolgimento di tutti i lavoratori.

19 dicembre 2008

Altre notizie da: