FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3867859
Home » Ricerca » ISPESL: continua con difficoltà la trattativa "creativa"

ISPESL: continua con difficoltà la trattativa "creativa"

Resoconto dell'incontro di trattativa del 16 dicembre.

21/12/2009
Decrease text size Increase  text size

Il giorno 16 dicembre 2009 è continuata la trattativa sul salario accessorio e l’applicazione dei punti 1, 2 e 3 del protocollo d’intesa del 6 agosto 2008. Fermo restando il problema del taglio del 10 % del fondo ancora da definire e che sulla base delle ultime interpretazioni pervenute da pare del MEF e dell’ARAN deve essere operato secondo le modalità indicate dalla FLC CGIL, la delegazione di parte pubblica ha dichiarato verbalmente una sua disponibilità ed intenzione a chiudere le varie problematiche poste all’ordine del giorno entro l’anno corrente. Pur apprezzando positivamente le buone intenzioni, giunte con troppo ritardo, siamo perplessi su modalità e tempistica. Abbiamo infatti ribadito l’importanza di chiudere la trattativa entro l’anno corrente ed a conti fatti rimangono a disposizione soltanto pochi giorni lavorativi. Per quanto riguarda il problema delle carriere la FCL CGIL ribadisce che si dia a tutti gli aventi diritto una legittima possibilità e ha chiesto all’amministrazione di mettere a disposizione congrue risorse aggiuntive a quelle già previste. Per il personale IV – VIII livello, visto anche il residuo del 2008, potrebbero non esistere problemi di copertura economica, mentre per il personale ricercatore e tecnologo la questione è più delicata.

Aspettiamo pertanto di vedere le proposte definitive per esprimere pareri in merito.

Dobbiamo purtroppo registrare la scarsa volontà dell’amministrazione di risolvere il problema dei comandati, nonostante che alcuni di loro siano in servizio presso l’ISPESL da oltre 20 anni e nonostante l’art.30 comma 2 bis del D.lgs.165/2001, che recita ” Le amministrazioni, prima di procedere all'espletamento di procedure concorsuali, finalizzate alla copertura di posti vacanti in organico, devono attivare le procedure di mobilità...”.

Sarebbe inoltre strumentale la tesi che mette in contrapposizione la soluzione di questo problema con i precari, per la necessità di mantenere posti vacanti in pianta organica per le future assunzioni. Infatti, nonostante i posti vacanti e le autorizzazioni, all’ISPESL non si procede all’emanazione di bandi per concorsi, ne a tempo indeterminato che a tempo determinato.

Siamo veramente preoccupati di questa inefficace politica del Personale.

Infine l’amministrazione, confermando quanto già anticipato nella scorsa riunione di trattativa, ha comunicato che è stato stanziato per quest’anno il fondo per la fioroni. Il fondo è simile a quello dello scorso anno ed è in corso la predisposizione dell’accordo specifico che dovremmo firmare anche questo entro l’anno.

La FLC CGIL ha richiesto l’innalzamento del valore del Buono pasto a 10 €, come previsto dal CCNL 2002-2009.

FLC CGIL
Coordinamento nazionale ISPESL

Altre notizie da: