FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3819201
Home » Ricerca » INFN Comunicato al personale

INFN Comunicato al personale

Coordinamento Nazionale INFN - Comunicato al personale

18/06/2003
Decrease text size Increase  text size

CGIL SNUR

SINDACATO NAZIONALE UNIVERSITA' RICERCA

Coordinamento Nazionale INFN

PERSONALE LIVELLI IV-IX

CONCORSI

Le procedure attuate per le prove selettive sinora svolte si sono rilevate macchinose e lunghe durando un intero anno. Procedure ancora non ultimate a causa di alcuni errori formali rilevati nelle graduatorie, per correggere i quali l'INFN dovrà procedere nel Consiglio Direttivo di giugno ad una delibera di rettifica. VARIANO PERTANTO LE SCADENZE IN PRECEDENZA INDICATE DALL'ENTE: nel mese di LUGLIO saranno corrisposti gli aumenti economici relativi ai gradini economici apicali ed ai passaggi di livello, nel mese di SETTEMBRE la corresponsione degli arretrati.

Al fine di accelerare le procedure dei concorsi interni previsti nell'anno 2003 dal Piano Triennale di Fabbisogno del Personale INFN 2002-2005, nella giornata di ieri 17 giugno, è stata inviata all'ente una richiesta unitaria (vedi allegato in calce) di ottimizzazione dei tempi delle procedure volta a concludere le selezioni entro la fine dell'anno. Questa richiesta unitaria, se formalmente accettata e corredata da un preciso impegno da parte dell'ente a rispettare la tempistica suggerita, si muove, seppure indirettamente, in direzione delle richieste della CGIL di introdurre sui bandi norme di salvaguardia degli effetti giuridici ed economici. Il negoziato, nell'impossibilità tecnica di avviarlo prima del completamento dei precedenti concorsi, partirebbe solamente a metà dell'anno.

Inoltre, nel quadro dato di contrapposizioni intersindacali e di resistenze dell'ente a voler introdurre nei bandi norme di salvaguardia, si profilerebbero tempi incerti di conclusione. Nelle more di una discussione più serena sulle regole dei futuri concorsi, compiere entro la fine dell'anno 2003 i 149 passaggi di livello e l'attribuzione dei 40 gradini economici significherebbe, di fatto, minimizzare i danni. Vista la situazione nel suo insieme e previo riscontro del formale impegno dell'ente, in questa fase la CGIL ritiene tale ipotesi la più attendibile per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

L.N. GRAN SASSO

Lo SNUR CGIL - preoccupato dalla sospensione delle attività sotterranee decise dall'ente in conseguenza al sequestro della sala "C" da parte del GIP di Teramo e dalle indagini in corso che coinvolgono anche personale INFN nell'accertamento di eventuali responsabilità in merito allo smaltimento abusivo di apparati sperimentali - ha chiesto ed ottenuto l'impegno da parte dell'ente a convocare con urgenza una riunione tra nuovo Direttore, componenti della delegazione trattante nazionale INFN, RSU e rappresentanti delle OO.SS. locali e nazionali. Tale riunione, oltre a fare il punto sulla situazione, offrirebbe l'occasione per una pacata valutazione di ogni possibile ulteriore impegno producibile al fine del perfezionamento delle misure di sicurezza e per la valutazione delle particolari condizioni operative e delle specificità degli addetti ai laboratori.

EX OBIETTIVI SPECIALI

A precisa domanda della CGIL l'ente ha risposto che l'unica voce dell'impianto del salario accessorio che non sarebbe possibile corrispondere senza un nuovo accordo risulterebbe essere quella degli Ex Obiettivi Speciali. Fermi restando i nostri dubbi interpretativi, ancora ribaditi nel corso dell'ultimo incontro, in attesa della definizione del CCNI 2002-2005, abbiamo chiesto un preventivo ed urgente stralcio della materia.

Al fine di consentire al personale interessato una libera scelta, riteniamo utile informarlo della totale incertezza dei tempi di pagamento della voce in oggetto sino all'improbabile mutamento della posizione dell'ente o alla nuova definizione della materia.

il Coordinamento Nazionale INFN

Roma,18 giugno 2003

TUTTI I DOCUMENTI UTILI SONO CONSULTABILI ALL'URL

http://space.tin.it/associazioni/emiliofa/snur/

CGIL SNUR CISL FIR UILPA-UR

Al Presidente

della delegazione per la trattativa decentrata dell'INFN

prof. A. Scribano

Al Direttore della Amministrazione Centrale dell'INFN

dott. G. Deleo

prot. n. 250

Nelle more dell'individuazione di nuove modalità e criteri riguardanti le selezioni interne che garantiscano certezze dei tempi di espletamento delle stesse, le scriventi 00.SS. con riferimento alle procedure di cui agli articoli 53 e 54 del CCNL vigente relative all'anno 2003 fanno presente quanto segue:

1) condividono la proposta INFN, nel rispetto dell'impegno a suo tempo assunto, di approvare nel Consiglio Direttivo del giugno 2003 i bandi di selezione per i numeri di posti previsti nel Piano triennale di fabbisogno del personale 2002-2005;

2) visti i precedenti bandi ed alla luce dell'iter seguito nella fase di prima applicazione dei citati articoli, al fine di velocizzare le relative procedure e giungere entro l'anno in corso all'inquadramento giuridico ed economico del personale interessato, propongono la seguente tempistica:

a) entro il 15 luglio 2003 emissione nuovi bandi;

b) entro il 15 settembre 2003 scadenza termini presentazione domande;

c) entro 20 giorni dalla data di scadenza della presentazione delle domande effettuazione della verifica da parte del Direttore della Struttura di appartenenza;

d) entro i successivi 10 giorni presentazione degli eventuali reclami alla valutazione ricevuta all'apposito comitato nazionale;

e) inoltro delle domande alla Direzione Affari del Personale da parte del Direttore entro il 25 ottobre;

f) nomina commissioni entro il 31 ottobre 2003;

g) formazione delle graduatorie da parte della commissione entro dicembre 2003.

Resta comunque ferma la necessità di programmare un apposito incontro sulla successiva gestione dei meccanismi e dei criteri selettivi.

CGIL SNUR - CISL FIR - UILPA-UR

Roma, 17 giugno 2003

Altre notizie da: