FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3854745
Home » Ricerca » È stato pubblicato l'atto di indirizzo dell'ANSAS. Rimangono i problemi di sempre

È stato pubblicato l'atto di indirizzo dell'ANSAS. Rimangono i problemi di sempre

Previsto un incontro a breve con le Organizzazioni Sindacali

28/10/2008
Decrease text size Increase  text size

E’ stato pubblicato ieri sul sito del MIUR l’atto di indirizzo 2008 delle attività dell’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica. Un atto dovuto, presentato con molto ritardo e senza nessuna informativa preventiva o successiva alle OO.SS..

Colpisce immediatamente la mole delle attività assegnate all’Agenzia a fronte di una situazione di grave precarietà nella quale versa l’Istituto.
Sorprende l’insistente riferimento al monitoraggio delle eccellenze e delle situazioni migliori delle scuole, degli alunni e dei docenti, quando invece ci sarebbe bisogno, per sostenere concretamente le autonomie scolastiche, di acquisire un’approfondita conoscenza dei differenti e articolati contesti di tutto il sistema scolastico.

Diventa evanescente, in tale documento, la dimensione dell’integrazione con gli altri soggetti che, a vario titolo, operano nel sistema scolastico. Prevale una visione centralistica dell’intervento formativo. E’ inesistente qualunque riferimento all’autonomia di elaborazione e di ricerca dell’Agenzia, che invece dovrebbe costituire il tratto fondamentale di un soggetto inserito nel comparto della ricerca come è l’ANSAS.
I contenuti dell’atto di indirizzo sono pertanto riconducibili all’attuale politica del ministro Gelmini sulla quale più volte e in maniera puntuale la FLC Cgil ha espresso valutazioni critiche.
Colpisce inoltre il riferimento alle fonti di finanziamento per le attività richiamato più per evidenziare la ristrettezza dei fondi e il contenimento della spesa piuttosto che per rassicurare della disponibilità di adeguate risorse.

Ci sarebbe invece bisogno di un fondo ordinario che è lo strumento più adeguato per far uscire l’Agenzia dall’attuale situazione di precarietà. L’Agenzia, a due anni dalla sua costituzione (legge 296/2006) funziona con una gestione commissariale, non ha organi di gestione e di indirizzo, non ha una pianta organica. I lavoratori, che al momento mantengono in vita l’Agenzia, sono co.co.co con contratto di lavoro in scadenza il 31.12.2008, comandati dalla scuola e personale con contratto a tempo determinato.
Il Ministro ritiene possibile in tale contesto realizzare le proposte contenute nell’atto di indirizzo? Noi pensiamo di no.
Le OO.SS confederali hanno chiesto su queste problematiche nel mese di luglio un incontro con il Dipartimento dell’Istruzione e con i commissari straordinari dell’Agenzia.

Solo adesso, e a seguito di successivi solleciti, i commissari straordinari hanno dichiarato la loro disponibilità a ricevere le OO.SS..

Se nei prossimi incontri le risposte del Ministro dovessero essere inadeguate si renderanno necessarie iniziative di mobilitazione del personale attualmente in servizio presso l’ex Indire e gli ex Irre.

Nell'immediato, al fine di rendere visibile lo stato di disagio e di precarietà del personale dell'ANSAS, si invitano tutti i lavoratori degli ex Irre e dell'ex Indire a partecipare allo sciopero ed alla manifestazione di Roma del prossimo 14 novembre indetti dalla FLC Cgil, FIS Cisl e UIL PA UR contro la politica dei tagli del governo nei confronti della Ricerca, dell'Università e dell'Afam.

Roma, 28 ottobre 2008

Altre notizie da: