FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3819471
Home » Ricerca » Comunicato al personale INFN

Comunicato al personale INFN

Il giorno 4 dicembre u.s. la delegazione trattante INFN ha incontrato le OO.SS. per il prosieguo del negoziato sul contratto integrativo di Ente.

06/12/2002
Decrease text size Increase  text size

Il giorno 4 dicembre u.s. la delegazione trattante INFN ha incontrato le OO.SS. per il prosieguo del negoziato sul contratto integrativo di Ente.

Nel corso della riunione si è discusso del salario accessorio dei livelli IV-X, in particolare in relazione all’anno 2001.

Tra le varie l’Ente ha precisato che gli aumenti delle indennità di valorizzazione professionale di ricercatori e tecnologi erogabili per effetto della mancata applicazione dell’art. 64 vigente CCNL verranno corrisposti nel mese di febbraio 2003.

Per assenza di tempo e vista la contingente urgenza di definizione ed erogazione delle parti economiche dei salari accessori, non è stato possibile discutere sulla estensione della polizza INA al personale non beneficiario.

In relazione alla destinazione della quota residua del salario accessorio livelli IV-X per l’anno 2001, corrispondente ad € 721.072, derivata dalla applicazione del nuovo CCNL, la proposta dell’ente, nel recepire le richieste delle OO.SS., è quella di procedere ad una verifica sul possibile utilizzo di parte di tale quota (che contrattualmente andrebbe quasi interamente destinata al fondo per la produttività collettiva ed individuale) all’aumento delle indennità di ente. Più precisamente la proposta dell’ente - che prevede anche l’incremento del fondo con l’ammontare degli importi spesi nel 2001 per le Indennità per attività fuori sede (ex Obbiettivi speciali, 113.622 €) e Alta quota e galleria (3.072 €) che verrebbero finanziate dal bilancio dell’ente portando così la quota complessiva residuale ad € 837.766 - è di destinare alla perequazione delle indennità di ente per il personale assunto dopo il 1995 il 25% della quota residuale, il 25% all’aumento delle indennità di ente di tutto il personale, ed il restante 50% al fondo della produttività collettiva ed individuale.

Se da un lato le parti sembrano convergere su un accordo relativo all’anno 2001, da verificare e perfezionare nel corso del prossimo incontro programmato per martedì 17 dicembre p.v., dall’altro appare inevitabile il rinvio all’inizio del prossimo anno della discussione a tutto campo sulle altre tematiche citate nella piattaforma unitaria e nelle "linee guida dello SNUR CGIL".

A seguito delle informazioni fornite dall’ente da noi sintetizzate nelle tabelle allegate, possiamo comunque iniziare a fare qualche riflessione. Citiamo qui, a titolo di esempio, la significativa tendenza dell’ente ad incrementare sensibilmente alcune voci del salario accessorio dei livelli IV-X. Nelle stime di spesa per il 2002 (e anni seguenti), il fondo per le Indennità di turno (che già nel resoconto delle spese effettuate nel 2001 risulta incrementato del 10% rispetto all’anno precedente) vorrebbe essere aumentato ben del 70%, e ancora, l’incremento paventato del fondo per le Indennità di responsabilità aumenterebbe le quote o il numero delle indennità in essere del 23%. Cospicue variazioni che, al di là dei numeri e della non chiarezza sul reperimento delle risorse necessarie, sottendono ad un generale significativo mutamento della organizzazione del lavoro. Discussione da ricondurre a pieno titolo nell’alveo di una contrattazione integrativa a tutto campo che sappia nel suo insieme intrecciare i vari argomenti e trovare le giuste risposte al nuovo modo di operare al quale l’ente ed il proprio personale sono chiamati.

Il testo del comunicato e le tabelle allegate saranno a breve consultabili sul sito www.snur-cgil.org

il Coordinatore Nazionale INFN

tabella 1

tabella 2

Altre notizie da: