FLC CGIL
Sottoscrizione Aiuta chi ci aiuta

http://www.flcgil.it/@3899654
Home » Ricerca » CNR: selezione dei direttori di Istituto, richiesta la consultazione di tutto il personale

CNR: selezione dei direttori di Istituto, richiesta la consultazione di tutto il personale

Pubblichiamo il testo della lettera che la FLC ha inviato all'ente.

28/01/2013
Decrease text size Increase  text size

Nel corso dell’incontro del 22-01-2013 è stato reso noto che l’Amministrazione sta procedendo alla pubblicazione dei Bandi per la selezione dei Direttori di Istituto in scadenza al 30 aprile prossimo. Le novità importanti, emerse durante la discussione, sono che:

  • non saranno previste ulteriori  proroghe;

  • l’eventuale nomina di Direttore facente funzione sarà limitata al tempo necessario per l’espletamento delle procedure concorsuali, le quali saranno predisposte tre mesi prima della scadenza del mandato dei Direttori.    

Alla luce di queste informazioni, la FLC CGIL ha espressamente richiesto all’Amministrazione che, nelle more della stesura dei nuovi Regolamenti e in ottemperanza a quanto previsto nella Carta Europea dei Ricercatori e dal vigente CCNL 2006-2009 all’Art.12, sia inserito nei prossimi bandi, per i candidati alla Direzione della terna selezionata, come elemento di valutazione, anche il parere di tutto il personale sul loro programma scientifico, gestionale e organizzativo che verrà presentato dagli stessi candidati al CdA. La consultazione di tutto il personale dovrà essere prevista anche per le procedure in corso.  

La richiesta è stata  formalizzata con un nota inviata al Presidente, al Direttore Generale  e per conoscenza ai Componenti del CdA e all’Ufficio Relazioni Sindacali del CNR.

Per quanto riguarda i candidati considerati idonei dalle commissioni esaminatrici che già ricoprono il ruolo di direttore dell’Istituto, la FLC CGIL chiede che sia acquisito il parere del personale non solo sul progetto scientifico ma anche in merito al lavoro svolto.

La FLC CGIL considera un passaggio importante l’accoglimento di questa proposta da parte del CNR, soprattutto in vista della stesura dei regolamenti nei quali si dovranno introdurre elementi di trasparenza e di partecipazione del personale alle scelte di governo dell’ENTE, elementi che finora, a partire dallo Statuto, sono stati disattesi mortificando le competenze e la capacità di valutazione interna al CNR.

_________________________________

Al Prof. Luigi Nicolais
Presidente CNR

                                                                                    Dr. Paolo Annunziato
Direttore Generale CNR

                                    e.p.c. Componenti CdA CNR

                                                      Dr. Orazio Fabrizio
Ufficio Relazioni Sindacali

Oggetto: consultazione personale in merito alla nomina del direttore d’istituto

La FLC CGIL, relativamente alla procedura in corso per la nomina dei Direttori di alcuni Istituti del CNR chiede che l’Ente, nelle more della formulazione dei nuovi Regolamenti attuativi dello Statuto CNR in vigore dal 1 maggio 2011, predisponga la consultazione di tutto il personale in organico all’Istituto interessato dalla nomina.

La richiesta si fonda, in particolare, sulle disposizioni della Carta Europea dei Ricercatori, sottoscritta dal CNR il 13 dicembre 2005:

“i datori di lavoro e/o i finanziatori dei ricercatori dovrebbero riconoscere che è del tutto legittimo nonché auspicabile che i ricercatori siano rappresentati negli organi consultivi, decisionali e di informazione delle istituzioni per cui lavorano in modo da proteggere e promuovere i loro interessi individuali e collettivi in quanto professionisti e da contribuire attivamente al funzionamento dell’istituzione.”

nonché su quanto stabilito dal vigente CCNL 2006-2009 all’Art.12 ai comm 1,2 e 3:

  1. I ricercatori e i tecnologi costituiscono risorse fondamentali per il perseguimento degli obiettivi degli Enti. In relazione a ciò rappresentano una risorsa professionale dotata di autonomia e responsabilità, nel rispetto della potestà regolamentare degli Enti e vanno pienamente coinvolti in tutte le sedi previste per la definizione degli obiettivi di ricerca.
  2. Gli Enti dovranno tenere conto del ruolo dei ricercatori e tecnologi favorendone la presenza negli organi di governo e/o nei consigli scientifici degli Enti medesimi anche attraverso la revisione, con le modalità previste dai rispettivi ordinamenti, dei propri regolamenti. 3.
  3. Negli Enti in cui non si verifichino le condizioni di cui al precedente comma è consentita la costituzione di Organi elettivi, di ricercatori e tecnologi, a carattere consultivo con le modalità di cui al comma 2.

La FLC CGIL chiede pertanto una immediata modifica regolamentare che accolga le istanze suddette e favorisca una partecipazione democratica alle scelte fondamentali dell’Ente. In particolare chiede che per la nomina dei Direttori di Istituto si avvii una procedura di consultazione di tutto il personale in merito al documento programmatico sulle linee strategiche di sviluppo delle attività dell'Istituto che i candidati idonei presenteranno al Consiglio di Amministrazione e, inoltre, nel caso di candidati idonei già con incarico di direttore, chiede che il personale possa esprimere una valutazione anche sulla loro attività di gestione organizzativa e scientifica.

La FLC CGIL si dichiara disponibile fin da ora ad un rapido confronto sulle modalità che l’Amministrazione vorrà adottare per consentire tale consultazione.

Altre notizie da: