FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3910581
Home » Notizie dalle Regioni » Sicilia » Un progetto di CGIL e FLC per la scuola dell’infanzia di Italia, Spagna, Tunisia e Marocco

Un progetto di CGIL e FLC per la scuola dell’infanzia di Italia, Spagna, Tunisia e Marocco

I rappresentanti sindacali dei paesi coinvolti si incontreranno a Catania il 24 marzo 2014.

20/03/2014
Decrease text size Increase  text size

A cura dell’ufficio stampa CGIL Sicilia

Un progetto per la scuola primaria dei sindacati dell’educazione di Tunisia, Marocco, Spagna e Italia, promosso da CGIL e FLC nazionali e regionali, è stato annunciato nell’ambito del terzo congresso regionale della FLC CGIL Sicilia.

L’iniziativa, destinata agli alunni di alcune scuole primarie dei quattro paesi in questione, punta “ad avvicinare - ha detto Giusto Sozzaro, segretario generale della FLC CGIL Sicilia - i popoli delle opposte sponde e a costruire un’identità mediterranea basata sui diritti”. Un incontro di CGIL e FLC con i rappresentanti sindacali dei paesi coinvolti si terrà il 24 marzo a Catania, alla vigilia del congresso regionale della CGIL Sicilia, in programma allo Sheraton etneo il 25 e 26 marzo 2014, che rilancerà l’iniziativa con l’obiettivo di giungere alla firma di un protocollo internazionale da portare come contributo al Forum di Lampedusa del prossimo ottobre.

Proposta di una iniziativa a favore dell'Educazione/Formazione/Scuola nell’ambito della Rete Sindacale per i diritti dei Migranti nel Mediterraneo

Titolo iniziativa: Per una identità del Mediterraneo solidale e multiculturale

Obiettivi

  1. Elaborazione di azioni e politiche per un'identità multiculturale e solidale dei popoli del Mediterraneo.
  2. Attivare efficaci politiche nazionali ed europee in materia di accoglienza e integrazione stimolando analoghi interventi da parte dei paesi arabi e africani.

Percorso

  1. Il punto di partenza può essere la condivisione di contenuti valoriali (cultura, storia, migrazioni, insediamenti urbani, …) che mettono in  positiva sinergia i popoli del Mediterraneo  con le loro esperienze, tradizioni e culture.
  2. Definizione di una proposta di percorsi curricolari condivisi che riconoscano  le diversità culturali dei popoli, per una positiva contaminazione sociale che porti a politica di accoglienza e convivenza che non siano frutto di approcci caritatevoli.
  3. Sottoscrizione di protocolli bilaterali per la formazione e per l'applicazione dei percorsi curricolari che valorizzino l'identità del Mediterraneo;

Strategia

Promuovere iniziative e momenti di discussione che rafforzino l’azione di cooperazione e di scambio che già la rete dei sindacati del Mediterraneo sta portando avanti in direzione delle politiche a favore dei diritti dei migranti.

Azioni

  • Individuare i referenti dei sindacati scuola all’interno della rete dei sindacati del Mediterraneo e condividere l’idea progettuale.
  • Organizzare un incontro per definire l’organizzazione e i contenuti dell’evento.
  • Realizzare un seminario per la elaborazione delle proposte curricolari da realizzarsi nel periodo metà maggio-meta giugno 2014.
  • Presentazione dei risultati nell’evento internazionale che si terrà a Lampedusa 3-6 ottobre 2014.

Partecipanti
Sindacati di categoria della conoscenza/scuola/educazione dei paesi del Mediterraneo.