FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3895832
Home » Notizie dalle Regioni » Piemonte » Alessandria » Contrattazione di scuola: i sindacati di Alessandria sono disponibili a trovare soluzioni mediate e condivise

Contrattazione di scuola: i sindacati di Alessandria sono disponibili a trovare soluzioni mediate e condivise

I sindacati scrivono ai Dirigenti scolastici per rispondere alle perplessità manifestate da alcune scuole della provincia.

21/09/2012
Decrease text size Increase  text size

In previsione di avvio anno scolastico e in vista degli incontri di contrattazione d’istituto i sindacati di Alessandria chiariscono, con una lettera indirizzata ai Dirigenti scolastici, alcuni punti critici della materia.

I sindacati, sono consapevoli che le norme del contratto nazionale non possono essere scavalcate dalla contrattazione d'istituto ma che “è tuttavia possibile e opportuno l’utilizzo degli istituti contrattuali che chiamano in causa l'autonomia e la flessibilità”. Si mostrano altresì disponibili a considerare i problemi che gli stessi Dirigenti scolastici riterranno di sottoporre alla contrattazione, allo scopo di trovare soluzioni mediate e condivise.

Nel lettera che pubblichiamo i sindacati confermano la loro intenzione a contribuire in modo attivo e fattivo alla buona organizzazione della vita e del lavoro nelle scuole della provincia.

_____________

FLC CGL - CISL SCUOLA - UIL SCUOLA
SNALS - GILDA

Alessandria

 

Ai Dirigenti Scolastici degli Istituti della provincia di Alessandria
Alle RSU / RSA

Le scriventi OO.SS. in avvio di anno scolastico e in previsione degli incontri di contrattazione d'istituto per l'anno scolastico 2012/2013, onde dare risposta alle esigenze e perplessità manifestate da alcune scuole della provincia, fanno presente quanto segue:

1) organizzazione del lavoro e contrattazione d'istituto:

La posizione delle scriventi OO.SS. si conferma nell'affermare che i criteri relativi all'organizzazione del lavoro sono materia di contrattazione d'istituto ai sensi del CCNL Scuola vigente, art. 6.

Restano infatti nelle competenze del Dirigente Scolastico le materie di organizzazione dell'ufficio, ma l'impiego del personale docente e ATA è materia pattizia; in questa direzione vanno i pronunciamenti di molti giudici in Italia, cui si è fatto ricorso per attività antisindacale, e in questo senso è da intendere l'accordo tra Confederazioni e Governo, del 13 maggio 2012, che riafferma e salvaguarda le prerogative del contratto.

Riteniamo d'altronde che sia interesse della Dirigenza concordare e condividere l'organizzazione e le scriventi OO.SS. sono disponibili a considerare i problemi che gli stessi DS riterranno di sottoporre alla contrattazione, allo scopo di trovare soluzioni mediate e condivise; pare superfluo quindi richiamare le prerogative del contratto, riferimento normativo che dirime molti dubbi.

2) il contratto nazionale e il contratto d'istituto

E' evidente che le norme del contratto nazionale non possono essere scavalcate dalla contrattazione d'istituto, è tuttavia possibile e opportuno l’utilizzo degli istituti contrattuali che chiamano in causa l'autonomia e la flessibilità.

Tuttavia richiamiamo l'attenzione sul fatto che non e' possibile contemplare:

  • l'utilizzo del fondo d'istituto per il pagamento delle supplenze
  • l'utilizzo delle ore di programmazione della scuola primaria come  ore di attività frontale (sostituzioni, compresenza, ecc ); nessuna delibera infatti può legittimare una violazione contrattuale
  • la mancanza di trasparenza nell'organizzazione e gestione delle attività di formazione, per la cui programmazione e' richiesta una particolare procedura, ben nota ai DS
  • la divisione delle classi distribuendo gli allievi in altre classi dello stesso plesso in caso di assenze del personale

Richiamiamo l’attenzione sul fatto che sono tutt’ora in vigore le disposizione richiamate dalla nota MIUR 14991 del 6 ottobre 2009

3) Funzioni miste per il Personale ATA:

le funzioni miste derivano dall’accordo ANCI – MPI e OO.SS. del 12/9/2000 e sono volontarie per il personale ATA

4) PER LE SCUOLE DEL COMUNE DI ALESSANDRIA sta emergendo il problema della mensa gratuita art. 21 del CCNL Scuola vigente

Abbiamo richiesto un incontro al Comune e auspichiamo sia congiunto con i DS

Sarebbe opportuno quantificare numericamente il numero di insegnanti in servizio sulla mensa per ogni giorno per ogni scuola del Comune, in modo da affrontare il problema con dati alla mano.

Chiediamo una collaborazione e una risposta da parte dei Dirigenti, ricordando tuttavia di distinguere tra le classi a tempo pieno e le sezioni dell’infanzia, per cui il diritto è garantito, e le classi a tempo “lungo” su cui è opportuno approfondire i ragionamenti.

Tutte le scelte che si possono ascrivere ad attività antisindacali o che sono illegittime rispetto al vigente CCNL saranno affrontate dalle scriventi OO.SS. in fase di conciliazione, e nel caso diventi necessario, in sede di contenzioso.

Ricordiamo inoltre che lo statuto dei lavoratori prevede che ogni posto di lavoro debba avere una bacheca sindacale: invitiamo le scuole in indirizzo a provvedere in tal senso.

Il presente comunicato ha lo scopo di confermare e fortificare l'intenzione delle scriventi OO.SS. a contribuire in modo attivo e fattivo alla buona organizzazione della vita e del lavoro nelle scuole di Alessandria.