FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3943395
Home » Notizie dalle Regioni » Lazio » Roma » Università Tor Vergata: il fondo del salario accessorio aumenta di 100.000 euro

Università Tor Vergata: il fondo del salario accessorio aumenta di 100.000 euro

Trasporti pubblici gratis fino a 250 euro annui per ogni dipendente.

20/10/2017
Decrease text size Increase  text size

Il 18 ottobre 2017 si è tenuto un incontro sindacale di contrattazione integrativa su:

  • costituzione fondi salario accessorio 2017;
  • regolamento Master;
  • varie.

Costituzione fondi salario accessorio 2017

L’Amministrazione ha presentato alle delegazioni sindacali e alla RSU un prospetto riepilogativo delle voci che compongono il fondo del salario accessorio 2017, dal quale risultano circa 100.000 euro in più rispetto al fondo dell’anno precedente.
Tale incremento è dovuto all’aumento della quota derivante dalle attività dei master destinata al fondo che è passata al 100% della quota di competenza dell’Amministrazione.
Sulla base di questi dati il Direttore Generale ha anticipato che l’Amministrazione predisporrà una bozza di contratto integrativo (sulla base di quello del 2016) che sarà discusso nella prossima riunione di contrattazione prevista per il mese di novembre. 

Regolamento Master

È stata presentata una bozza di regolamento dei Master che sostanzialmente riprende quello già concordato e approvato per le attività C/terzi, con l’introduzione di un tetto dei compensi al Personale che vi partecipa direttamente.

Welfare di ateneo

tra le varie ed eventuali l’Amministrazione ha annunciato che intende stipulare un accordo con la Società “Metrebus” per l’acquisto di abbonamenti annuali di trasporto (Roma e Lazio) a favore di tutto il Personale tecnico, amministrativo e bibliotecario dell’Ateneo, investendo una somma di circa € 225.000 che si ridurrebbero a € 202.000 nel caso del contributo fornito da Roma Capitale. Abbiamo da tempo individuato nel “welfare di Ateneo”, la possibilità concreta di realizzare, seppur indirettamente, benefici economici per il Personale, visto che ormai da anni la norma impedisce di incrementare il fondo del salario accessorio con voci di bilancio. Pertanto abbiamo valutato positivamente la proposta sui trasporti, che segue quella già attiva con i “percorsi della salute” presso la Medicina del Lavoro del PTV a cui tutto il Personale TAB può accedere.

L’Amministrazione ha inoltre presentato un calendario di massima relativo ai giorni (15) di chiusura dell’Ateneo nell’arco del 2018 e durante i quali il Personale è tenuto ad usufruire delle ferie. A tal proposito, fermo restando quanto previsto dal CCNL, proporremo all’Amministrazione di ridurre il più possibile le giornate di ferie obbligate, prevedendo in ogni caso la possibilità di fruire nei periodi di chiusura anche delle ore di riposo compensativo.

Inoltre ci è stato consegnato un documento per la valutazione individuale della performance che l’Amministrazione propone di adottare in via sperimentale e che, solo in una fase successiva, dovrebbe avere effetti concreti a valere di specifiche risorse economiche aggiuntive: la nostra posizione a riguardo è di attendere comunque il rinnovo del prossimo CCNL, che certamente sarà chiamato a regolamentare l’intera materia della valutazione collettiva e individuale.

Per finire abbiamo chiesto all’Amministrazione di applicare quanto previsto dall’articolo 20 del DLgs 175/17 e quindi di assumere a tempo indeterminato tutti i lavoratori dell’Ateneo con contratto a tempo determinato aventi i requisiti previsti. L’Amministrazione ha ribadito la propria determinazione nel voler procedere in tal senso e di essere in attesa di una imminente circolare ministeriale esplicativa dell’applicazione della norma.