FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3827245
Home » Comunicati stampa » Comunicato unitario » Primi dati sulla consultazione del personale della scuola sull’ipotesi di accordo contrattuale

Primi dati sulla consultazione del personale della scuola sull’ipotesi di accordo contrattuale

Comunicato dei segretari generali dei sindacati scuola

14/04/1999
Decrease text size Increase  text size

COMUNICATO DEI SEGRETARI GENERALI DEI SINDACATI SCUOLA

CGIL (Enrico Panini)- CISL (Daniela Colturani e Sandro D’Ambrosio)- UIL (Massimo Di Menna)

Roma, 14 aprile 1999

Primi dati sulla consultazione del personale della scuola sull’ipotesi di accordo contrattuale. Imminente l’apertura della contrattazione integrativa.

La consultazione del personale della scuola promossa dai sindacati confederali sull’ipotesi di accordo contrattuale, siglata il 3 marzo con l’Aran, è in pieno svolgimento e, ad oggi, sono state tenute 2.967 assemblee in orario di lavoro.
Dai dati parziali a nostra disposizione il 70%-75% del personale consultato ha approvato il testo dell’accordo.
Durante le assemblee viene presentata e discussa anche la piattaforma per la contrattazione integrativa.
La consultazione terminerà il 24 aprile e, a quella data, si saranno svolte oltre 4.000 riunioni alle quali si aggiungono le diverse iniziative di approfondimento dei contenuti contrattuali svolte fuori orario di lavoro.
I direttivi nazionali conclusivi della consultazione sono convocati per il 28 aprile.
In quell’occasione le segreterie nazionali Cgil, Cisl e Uil proporranno di aprire la contrattazione integrativa con il Ministero immediatamente con l’intenzione di concluderla entro la fine del mese di maggio.
Questa scelta consentirà al personale della scuola di avere gli aumenti contrattuali derivanti dal contratto nazionale (£ 107.000 mensili) a partire dal mese di giugno e gli aumenti derivanti dalla contrattazione integrativa (£ 100.000 mensili) in busta paga nel mese di luglio.
Inoltre, la rapida apertura e conclusione della contrattazione integrativa consentirà: l’avvio del nuovo anno scolastico con tutti gli istituti contrattuali pienamente applicabili, alle istituzioni scolastiche di avere a disposizione le risorse aggiuntive per il lavoro delle scuole, di rendere operante il miglioramento di tutte le retribuzioni riferite all’attività di lavoro del personale.