FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3773017
Home » Rassegna stampa » Rassegna stampa nazionale » Repubblica-Finanziaria vergognosa

Repubblica-Finanziaria vergognosa

L'INTERVISTA Angius:Finanziaria vergognosa "Regali alle lobby e stangata sugli italiani" "Siamo all'uso dello Stato per interessi privati" ROMA - "Più che una Finanziaria, è un fa...

22/12/2002
Decrease text size Increase text size
la Repubblica

L'INTERVISTA
Angius:Finanziaria vergognosa
"Regali alle lobby e stangata sugli italiani"

"Siamo all'uso dello Stato per interessi privati"

ROMA - "Più che una Finanziaria, è un fallimento. Noi del centrosinistra abbiamo cercato di ridurre il danno, ma per i cittadini rimane. Eccome, se rimane".
Senatore Gavino Angius, a chi chiederete il conto dei danni?
"Stavolta, è facilissimo scovare il colpevole. All'interno stesso della maggioranza si è scatenata una vera e propria rivolta contro il ministro Tremonti. Questa Finanziaria a Palazzo Madama non ha più avuto un padre".
Il ministro l'ha disconosciuta?
"Non si è mai visto in aula. Sfido io. Ha mentito sulle previsioni di bilancio. Ha mentito sull'andamento dei conti pubblici. Con che faccia si poteva presentare? Le bugie funzionano con Socci ad "Excalibur", non in Parlamento. Si dimetta".
Però in aula c'erano La Loggia e Buttiglione
"Cinque minuti. Palazzo Chigi in realtà ha spedito soltanto il sottosegretario Vegas a presentare le frattaglie, i dettagli. Nessun ministro è venuto a spiegare il senso politico della legge, la più importante di un governo. Il che ha autorizzato la corsa all'arraffa-arraffa nella maggioranza".
Tutti contro tutti?
"Un mercato vergognoso. Che ha spinto perfino il ministro Tremaglia a preannunciare le dimissioni: sono stato ingannato da Tremonti, ha detto. Sta scritto lì, negli atti parlamentari".
Che succede nella maggioranza?
"Questi della Cdl sono una falange sulla Cirami. Una falange sulla devolution. Ma quando c'è da guidare politicamente il paese, franano su tutto. Con l'esplosione degli interessi personalistici, degli affari privati. Tremonti puntava alla turbativa d'asta per la Milano-Brescia".
Adesso la Camera dovrà bruciare i tempi
"Non è mica obbligata a votare questa pessima Finanziaria".
Sennò, scatta l'esercizio provvisorio
"E sarebbe tanto grave?".
Il centrodestra sostiene che per la prima volta dagli anni ulivisti, gli italiani non dovranno mettere mano al portafoglio
"Lasciamo stare il centrosinistra. Questa Finanziaria regala solo tagli. Alla sanità. Alla scuola. Agli enti locali. Una stangata per gli italiani".
Tutta colpa di Tremonti?
"Non può più stare al suo posto, non è più il ministro dell'Economia dopo questa legge di bilancio, che ha solo segni meno nei conti".
Qualche "più" però c'è: i condoni
"Peccato che al ministro non sia andato a segno il colpaccio più gradito, l'amnistia camuffata sotto mentite spoglie di condono. Ormai siamo all'idea proprietaria dello Stato".
(u.r.)


La nostra rivista online

Servizi e comunicazioni

Seguici su facebook
Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33

I più letti

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI