FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3780849
Home » Rassegna stampa » Rassegna stampa locale » Repubblica-Torino-Primi scrutini: Cgil raccoglie metà dei voti, Cisl al 30%

Repubblica-Torino-Primi scrutini: Cgil raccoglie metà dei voti, Cisl al 30%

CASO Primi scrutini: Cgil raccoglie metà dei voti, Cisl al 30% La rivincita dei confederali nelle elezioni scolastiche Dopo lo spoglio di settemila schede si profila una...

14/12/2003
Decrease text size Increase text size
la Repubblica

CASO
Primi scrutini: Cgil raccoglie metà dei voti, Cisl al 30%
La rivincita dei confederali nelle elezioni scolastiche
Dopo lo spoglio di settemila schede si profila una sconfitta per Snals e Gilda
TIZIANA CATENAZZO


Votare, almeno per gli insegnanti, ha ancora un senso: alle elezioni per le Rsu nelle scuole, che si sono svolte dal 9 all'11 dicembre, ha votato infatti circa 4700 persone, cioè l'80 per cento circa dei docenti che ne avevano diritto. Un netto incremento rispetto alle prime elezioni, due anni fa, segno di un'accresciuta sensibilità per il ruolo delle rappresentanze sindacali e, forse, anche del desiderio di far sentire il proprio parere riguardo alla politica scolastica del governo Berlusconi. I primi risultati (finora sono stati scrutinati circa un terzo dei voti, quelli definitivi arriveranno domani) danno un chiaro successo alla Cgil che ha ottenuto finora circa il 50 per cento dei voti (5285 su 10700 circa). "Siamo convinti ? dice Chiara Profumo, segretaria torinese Cgil? che la presenza vigile e propositiva dei sindacati costituisca un fattore importante per la qualità del lavoro e la qualità dei servizi della scuola, in una fase di politica scolastica riduttiva e reazionaria. Il sindacato esce da queste elezioni con la consapevolezza che i lavoratori non lo considerano un oggetto obsoleto ma si fidano ancora della sua capacità di risposta e proposta". Enzo Pappalettera, Cisl (con il 32% dei voti) "Per quanto i risultati siano ancora parziali, siamo soddisfatti, perché lo schieramento confederale ha ottenuto la stragrande maggioranza dei voti, e in questo quadro Cgil e Cisl hanno conseguito i risultati più significativi. Ciò dimostra che l'impegno di chi ha messo grande attenzione sulla contrattazione d'istituto, è stato premiato. Inoltre, è rilevante e ci solleva, il fatto che le sigle minori ? che neppure erano presenti alle precedenti tornate elettorali del 2000 ? abbiano avuto risultati pari appena all'1,17%: perché i lavoratori della scuola non sono affatto sprovveduti, né vogliono farsi addomesticare come qualcuno si è illuso di poter fare?". Mentre Snals e Gilda, relativamente a 80 scuole sulle 330 di Torino e 7000 voti validi, hanno ottenuto appena 500 e 121 voti: la metà circa rispetto a tre anni fa. Come mai? "E' sicuramente la risposta ? continua Pappalettera - all'incertezza che hanno dimostrato sia rispetto alla riforma che alla politica del Governo".


La nostra rivista online

Servizi e comunicazioni

Seguici su facebook
Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33

I più letti

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI