FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3845951
Home » Università » Ordinamenti dei corsi di studio, audizione del CNVSU, intervento del Capo di Gabinetto del MUR

Ordinamenti dei corsi di studio, audizione del CNVSU, intervento del Capo di Gabinetto del MUR

La sintesi dei lavori del CUN del 4-5-6 marzo 2008.

07/03/2008
Decrease text size Increase  text size

Ai lavori del Consiglio Universitario Nazionale è intervenuto il Capo di Gabinetto del MUR, Oberdan Forlenza.

Si è discusso principalmente della situazione dei concorsi a ricercatore universitario e della riapertura di quelli ad associato ed ordinario.

In seguito all’approvazione del decreto “milleproroghe” sostanzialmente tre sono le possibili casistiche per i concorsi a ricercatore:

  • bandi cofinanziati già emanati sono validi e vanno con le vecchie regole

  • bandi cofinanziati ma non ancora emanati: c’è tempo fino al 30 giugno 2008

  • bandi emanati senza cofinanziamento vanno con le vecchie regole.

Eventuali bandi non cofinanziati prima di poter essere emanati devono attendere il nuovo regolamento.
Tutti i bandi emanati tra il 7 dicembre ed il 1° marzo 2008, ai sensi del comma 2 bis dell’art. 12 del “milleproroghe” sono validi.
Il regolamento per i concorsi straordinari per ricercatori è ancora alla Corte dei Conti e non si sa se verrà registrato oppure no.
La mancata registrazione del provvedimento aprirebbe uno scenario davvero preoccupante con il rischio di vedere nei fatti bloccati i nuovi concorsi a ricercatore con la perdita dei previsti finanziamenti i ad hoc.
Una situazione davvero pasticciata che rischia di penalizzare fortemente, ed ancora una volta, il già disastrato sistema universitario.

Mentre si profila un possibile blocco delle assunzioni a ricercatore, il decreto milleproroghe ha riaperto i concorsi ad associato ed ordinario, con la doppia idoneità. Proprio su questo il Capo di Gabinetto ha detto di ritenere nei fatti senza un possibile effetto l’ordine del giorno approvato dal Senato in sede di conversione del decreto che auspicava un blocco del meccanismo della doppia idoneità.

Dovrebbe essere portato nella prossima seduta CUN lo schema di riparto del FFO storico 2008. Le ulteriori risorse aggiuntive stanziate in Finanziaria (250 milioni destinanti sostanzialmente a coprire le spese per i rinnovi contrattuali e per gli aumenti previsti per i docenti), saranno contenute in altro provvedimento.

Su questo punto il CUN ha ribadito l’esigenza della tempestività nonché della contestualità dell’erogazione con quella prevista per l’FFO.

Il CUN ha ascoltato in audizione il Comitato Nazionale per la Valutazione del Sistema Universitario (CNVSU).
Dalla discussione è emersa una forte preoccupazione per il mancato avvio dell’ANVUR, l’Agenzia nazionale di valutazione che doveva assorbire nei fatti le competenze del CIVR e del CNVSU.
La scadenza a maggio del CNVSU rischia di creare un vuoto nel sistema valutativo che già soffre per una cronica mancanza di risorse che ne rende complicato il suo agire.

Gran parte dei tre giorni di lavoro è stata dedicata alla revisione degli ordinamenti dei corsi di studio ai sensi del DM 270/04.
Questo lavoro proseguirà anche nelle prossime sedute e si concluderà entro la fine del mese di aprile.

La prossima riunione del CUN si terrà il 18, 19 e 20 marzo.

Roma, 7 marzo 2008

Altre notizie da: