FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3826415
Home » Università » ANDU, ANRU, APU, CIDUM, CIPUR, CISL-UNIVERSITA', CNU, FIRU, SAUR, SNUR-CGIL, UIL-PA: Resoconto dell'incontro con il sen. Monticone

ANDU, ANRU, APU, CIDUM, CIPUR, CISL-UNIVERSITA', CNU, FIRU, SAUR, SNUR-CGIL, UIL-PA: Resoconto dell'incontro con il sen. Monticone

Il 21/1/99 una delegazione di ANDU, ANRU, APU, CIDUM, CIPUR, CISL-UNIVERSITÀ, CNU, FIRU, SAUR, SNUR-CGIL e UIL-PA ha incontrato il sen. Monticone (Ppi) che ha mostrato ampia disponibilità a difendere il Testo unificato e a presentare alcuni emendamenti proposti unitariamente dalle organizzazioni della docenza,

25/01/1999
Decrease text size Increase  text size

Resoconto dell'incontro con il sen. Monticone

Il 21/1/99 una delegazione di ANDU, ANRU, APU, CIDUM, CIPUR, CISL-UNIVERSITÀ, CNU, FIRU, SAUR, SNUR-CGIL e UIL-PA ha incontrato il sen. Monticone (Ppi) che ha mostrato ampia disponibilità a difendere il Testo unificato (alla cui stesura ha personalmente partecipato) e a presentare alcuni emendamenti proposti unitariamente dalle organizzazioni della docenza, specie quelli volti a salvaguardare l'autonomia degli Atenei dalle conseguenze delle sentenze della magistratura amministrativa.

Le stesse Organizzazioni hanno chiesto un incontro al Ministro e al Presidente della Commissione istruzione e hanno anche chiesto un nuovo incontro al Sottosegretario con delega per l'Università.

A proposito della richiesta di incontro con il ministro Zecchino, bisogna sottolineare il fatto che tale richiesta è stata avanzata la prima volta al momento dell'insediamento del nuovo Governo. A tutte le richieste il Ministro non ha mai dato risposta. La sua segreteria ha fatto sapere che il ritardo era dovuto al fatto che lo stesso Ministro si sta preparando all'incontro. Nel frattempo, però, il Ministro ha dichiarato alla stampa di avere "forti perplessità" sulla legge in discussione al Senato e di preferire un'organizzazione della docenza universitaria articolata in sole due fasce (quest'ultima dichiarazione l'ha resa il 22 gennaio in un convegno del Ppi). Pare che le "forti perplessità" del Ministro consistano nel fatto che egli sia assolutamente contrario al docente unico e che quindi non intenda riconoscere alla istituenda terza fascia di professori le stesse mansioni didattiche delle altre due fasce. Il Ministro sembra anche essere contrario alla definizione per legge degli elettorati passivi e attivi.

La scadenza della presentazione degli emendamenti al testo unificato è stata rinviata a martedi 26 gennaio.