FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3961373
Home » Università » AFAM » AFAM: incontro al Ministero sulla trasformazione delle cattedre di II fascia in cattedra I fascia

AFAM: incontro al Ministero sulla trasformazione delle cattedre di II fascia in cattedra I fascia

Informativa sullo schema di decreto ministeriale in applicazione della Legge di bilancio 2021. Passaggio decisivo per risolvere una vicenda che si trascina da molti anni. Grande soddisfazione della FLC CGIL.

13/04/2021
Decrease text size Increase  text size

Si è svolto martedì 13 aprile 2021 un incontro in modalità telematica tra il Ministero dell’Università e della Ricerca e le organizzazioni sindacali firmatarie del CCNL del comparto “Istruzione e Ricerca” del 19 aprile 2021 nel quale l’Amministrazione ha illustrato lo schema di decreto ministeriale concernente la trasformazione dei posti di II fascia in cattedre di I fascia ai sensi dell’art. 1 comma 893 della legge di bilancio 2021 (Legge 178/20).

Come è noto tale comma stabilisce che fino all’applicazione delle disposizioni del regolamento sul reclutamento, “le procedure per il passaggio alla prima fascia riservate ai docenti di seconda fascia in servizio a tempo indeterminato sono attuate nell’ambito delle procedure di reclutamento e sono disciplinate con decreto del Ministro dell’università e della ricerca. Il predetto decreto, nei limiti delle risorse già accantonate a tal fine negli anni accademici 2018/2019, 2019/2020 e 2020/2021, può prevedere la trasformazione di tutte le cattedre di seconda fascia in cattedre di prima fascia.”

Premesso che i posti di II fascia che saranno trasformati in cattedre di I fascia sono 702, lo schema di decreto, in sintesi, stabilisce quanto segue

  • tutte le cattedre di seconda fascia sono trasformate in cattedre di prima fascia a decorrere dalla data di registrazione del decreto da parte della Corte dei Conti
  • con i docenti di II fascia assunti con contratto a tempo indeterminato, il MUR stipulerà un nuovo contratto di lavoro individuale a tempo indeterminato con qualifica di docente di prima fascia, con decorrenza giuridica ed economica dalla data di registrazione del presente decreto da parte della Corte dei Conti, previo superamento da parte dei docenti interessati di una selezione idoneativa per titoli bandita dall’istituzione AFAM ove i docenti prestano servizio
  • ai docenti di II fascia transitati in I fascia è garantito il mantenimento della classe stipendiale di appartenenza e della relativa anzianità di servizio
  • con i docenti di II fascia assunti nell’anno accademico 2020/2021 con contratto a tempo determinato l’Istituzione di servizio stipulerà un nuovo contratto di lavoro individuale a tempo determinato con qualifica di docente di prima fascia, con decorrenza giuridica ed economica dalla data di registrazione del decreto da parte della Corte dei Conti e con il medesimo termine previsto dal contratto di lavoro originario, previo superamento da parte dei docenti interessati di una selezione idoneativa per titoli bandita dall’istituzione AFAM ove i docenti prestano servizio
  • la trasformazione delle cattedre di seconda fascia non è retroattiva.

Il costo di tale operazione è a pari a poco meno di 5,1 milioni di euro a fronte di risorse disponibile pari a € 7.606.720,45. Come previsto dalla legge di bilancio il risparmio di spesa (oltre 2,2 milioni di euro) sarà destinato al reclutamento di direttori amministrativi e alla determinazione e all'ampliamento delle dotazioni organiche dell'Istituto superiore di studi musicali Gaetano Braga di Teramo e degli istituti superiori per le industrie artistiche (ISIA).

Con specifico riferimento alle cattedre relative ai settori artistico disciplinari ABAV01, ABAV02, ABAV05, ABAV07, ABAV11, ABAV13, ABPR22 e ABST47, il decreto

  • regolamenta le modalità di utilizzo delle vigenti graduatorie nazionali e di istituto di I e II fascia
  • stabilisce che i bandi per la costituzione di nuove graduatorie nazionali o di istituto emanati successivamente alla registrazione del decreto non prevedranno la distinzione tra prima e seconda fascia.

Commento

La trasformazione dei posti di II fascia in posti di I fascia è una richiesta avanzata da anni dalla FLC CGIL. Si tratta di una modalità che nel semplificare tutte le procedure, consente, altresì, di evitare, soprattutto nelle accademie di belle arti, contenziosi e malintesi con i docenti di I fascia incardinati nel medesimo settore artistico disciplinare.

Con l’adozione del decreto ministeriale si avvia alla conclusione una vicenda ereditata dal passato e imbarazzante e ingiusta per tutti.

Durante l’incontro la FLC CGIL ha chiesto al MUR l’inserimento nel decreto di disposizioni finalizzate a dare certezze e garanzie sui tempi e sulla definizione di criteri omogenei validi per tutte le istituzioni per la realizzazione delle procedure idoneative.

Come FLC CGIL seguiremo con attenzione tutte le fasi attuative del provvedimento affinché la trasformazione delle cattedre e i nuovi inquadramenti economici e giuridici avvengano rapidamente e senza intoppi burocratici.