FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3901365
Home » Scuola » Scuole italiane all'estero » Estero: restituzione ai ruoli di provenienza, assegnazione della sede metropolitana e proroghe

Estero: restituzione ai ruoli di provenienza, assegnazione della sede metropolitana e proroghe

Modalità e scadenze per la “restituzione ai ruoli metropolitani" del personale in servizio all’estero a domanda o per fine mandato. Il termine di scadenza delle domande è prorogato al 5 aprile 2013. Nella comunicazione allegati nominativi di coloro che, completando il V anno di permanenza all’estero, hanno diritto alla proroga fino al raggiungimento del novennio.

28/03/2013
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Il messaggio MAE del 27 marzo 2013 interessa Il personale docente e Ata di ruolo e in servizio presso le istituzioni scolastiche e culturali italiane all’estero, comprese le iniziative di cui all’art. 636 del D.Lvo 297/94 e i lettorati presso le Università straniere, che cessa il servizio all’estero per fine mandato o a “domanda” deve presentare richiesta per l’assegnazione della sede metropolitana

Come è noto la materia è disciplinata dall’art. 5 del CCNI sulla mobilità sottoscritto il 12 febbraio 2009 le cui procedure e scadenze per la presentazione delle domande sono disciplinate dall’art. 3 della OM n. 9 del 13 marzo 2013. Nel Messaggio viene precisato che la cessazione dal servizio all'estero del personale scolastico decorre, di norma, dal giorno in cui ha termine l'anno scolastico nell'ultima sede di servizio, secondo i relativi calendari, e precisamente:

  • il 28 febbraio per i Paesi dell'Emisfero Australe;
  • il 31 agosto, per tutti gli altri Paesi, dell’emisfero Boreale.

Mentre i lettori, indipendentemente dall'Emisfero nel quale prestano servizio,cessano alla data del 31 agosto.

Restituzione ai ruoli metropolitani e assegnazione di sede per fine mandato

La domanda deve essere inoltrata, ai sensi dell’art. 5 del CCNI dell’11 marzo 2013 e ai sensi dell’art. 3 dell’OM n. 9 del 13 marzo 2013, direttamente dagli interessati al competente Ufficio Scolastico Regionale – Ufficio Scolastico Provinciale della provincia scelta per il rientro ai fini dell’assegnazione di sede di titolarità prima delle normali operazioni di mobilità. Le domande vanno presentate per i docenti entro il 5 aprile 2013, mentre per il personale ATA entro il 28 maggio 2013.

Nell’impossibilità da parte dell’Ufficio Scolastico di assegnare le sedi richieste, per mancanza di disponibilità, gli interessati sono rimessi nei termini e possono presentare domanda di mobilità al predetto Ufficio, il quale la acquisisce al Sistema Informativo per l’assegnazione della sede definitiva nel corso delle operazioni di movimento. Ovviamente in questa ipotesi per la compilazione della domanda di mobilità o di passaggio vanno utilizzati i modelli acclusi all’ordinanza ministeriale ricordata.

Restituzioni ai ruoli metropolitani a domanda

Il personale docente e ATA, in servizio all'estero, che intenda rientrare nei ruoli metropolitani prima del termine prescritto dal decreto di destinazione ovvero non voglia avvalersi dell'eventuale mantenimento in servizio, deve inviare la domanda a questo Ufficio, per il tramite delle Rappresentanze diplomatiche e gli Uffici consolari, nei termini di seguito indicati, sulla base degli affidamenti avuti dalla competente Direzione Generale del MIUR:

  • 5 aprile 2013: per i docenti – presentazione della domanda di assegnazione della sede di titolarità, prima delle operazioni di mobilità, direttamente all' Ufficio Scolastico Regionale – Uffici Territorialmente competenti rispetto alla provincia prescelta.
  • 5 aprile 2013 – per i docenti e ATA – notifica alle Rappresentanze diplomatiche e consolari della decisione di rientrare in Italia con consegna della copia della domanda inviata all’ufficio scolastico regionale competente (ferma restando per gli ATA la scadenza in Italia corrispondente al 28 maggio 2013).
  • 9 aprile 2013 – trasmissione della documentazione da parte delle Rappresentanze diplomatiche e consolari al MAE (anticipando via fax ai seguenti numeri: 06/36916706, 06/36915264 DGSP - Ufficio V ed esclusivamente per i lettori al n.06/36913589). Sarà cura delle Rappresentanze diplomatiche e consolari anche la trasmissione delle eventuali domande del personale ATA, comunque tenuto a notificare alla sede la propria decisione entro il 5 aprile, che perverranno successivamente entro la data del 28 maggio 2013.

Il personale che ha già presentato domanda di rientro anticipato prima dell’emanazione delle presenti disposizioni, ai fini dell’assegnazione della sede in territorio metropolitano, dovrà attenersi alle istruzioni del presente messaggio.

Si ricorda che il personale in servizio all’estero è collocato fuori ruolo e perde la sede di titolarità dopo il terzo anno di mandato.

Il messaggio contiene alcuni allegati che riguardano: a) all. 1 elenco nominativo del personale restituito ai ruoli metropolitani a domanda o per fine mandato e per completamento del novennio; b) all. 2 elenco del personale con scadenza del quinquennio alla fine di questo anno scolastico che ai sensi e per gli effetti della l. 10/2010 ha diritto a completare il novennio nella stessa sede.

Inoltre, nel messaggio viene precisato che tra le Amministrazioni del MAE, del MIUR e del MEF è attualmente in corso una riflessione relativa alla definizione del contingente per l’a/s 2013/2014 in relazione alla applicazione di quanto previsto dalla legge 135/2012 ovvero dalla spending review. In occasione di incontri informali con il MAE e con il MIUR la FLC Cgil ha riprecisato la propria posizione: necessità di stabilizzare il contingente allo stato attuale e in subordine, pena lo smantellamento del sistema, di procedere ad una graduale e ponderata riduzione del personale della scuola in servizio all’estero.

Si ricorda ancora che dopo la sospensione pasquale dovrebbe aprirsi il confronto sul contingente e che solo successivamente inizierà il confronto della mobilità estero per estero.

In ultimo nel messaggio viene ricordato la particolare situazione del personale della sede di Asmara che non rientra a domanda o per completamento del novennio. Per questo personale, alla luce della scadenza dei permessi di lavoro di cui all’accordo bilaterale italo/eritreo del 21 settembre 2012 verranno impartite specifiche indicazione con un messaggio separato.

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, la nostra rivista mensile
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook