FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3892050
Home » Scuola » Scuole italiane all'estero » Estero. Mobilità tra sedi estere 2012/2013: iniziano le procedure all'insegna del blocco dei trasferimenti

Estero. Mobilità tra sedi estere 2012/2013: iniziano le procedure all’insegna del blocco dei trasferimenti

Anche per il prossimo anno scolastico le operazioni si svolgeranno sulla base di quanto stabilito dal famigerato art. 2, comma 4- novies della L. 10/2011, dalla circolare MAE n. 1 del 17 maggio 2011 e dal CCNI del 2009 tuttora in vigore. Hanno diritto a trasferirsi a domanda solo coloro che sono in servizio in sedi particolarmente disagiate. Inoltre è consentito il trasferimento tra Scuole Europee e il trasferimento d’ufficio.

15/05/2012
Decrease text size Increase text size
Vai agli allegati

Nonostante la esplicita richiesta da parte delle OO.SS. della disponibilità a rivedere il CCNI sulla mobilità per introdurre alcune norme di buon senso come quella di consentire i trasferimenti a domanda nell’ambito della stessa circoscrizione consolare, quindi a costo zero, il MAE ha confermato la scelta già effettuata il passato anno. Pertanto la proposta delle OO.SS. non è stata accolta. 

Nel Messaggio sulla mobilità 2012/2013, inviato alle sedi il 15 maggio 2012, si confermano i soli trasferimenti a domanda  provenienti da sedi particolarmente disagiate, i trasferimenti tra scuole Europee nonché i trasferimenti d’ufficio, così come imposto dall’art. 2 comma 4-novies della legge 26 febbraio 2011, ovviamente sulla base di quanto previsto dal Contratto Collettivo Nazionale Integrativo del 2009  per la mobilità.  Sempre nel citato messaggio, il MAE ha allegato il Rende noto Mobilità 2012/2013 ovvero i posti disponibili per la mobilità tra sedi estere nonché l’elenco delle sedi ritenute per decreto particolarmente disagiate ( PD) e disagiate (D).     

Ricordiamo sinteticamente la tempistica delle operazioni:

  1. Le domande dovranno essere trasmesse al Ministero direttamente dagli interessati, via fax al n. 06/36916706 e 06/36915264 (docenti scuole corsi e ATA) e al n. 06/36913589 (lettori), entro il termine perentorio del 21/05,/2012. Le domande dovranno altresì essere inviate per conoscenza dai docenti e dal personale ATA alla  propria Scuola e/o Ufficio scolastico e dai lettori alla Rappresentanza diplomatica e/o Ufficio consolare.
  2. E’ consentita la revoca della domanda di trasferimento entro il 21/05/ 2012.
  3. In data 25/05/2012 saranno affisse all’albo del Ministero e presso le Rappresentanze diplomatiche, gli Uffici consolari e le Direzioni delle Scuole Europee le graduatorie di ciascun codice funzione con l’indicazione del punteggio attribuito.
  4.  Entro 5 giorni da tale data, gli interessati potranno avanzare reclamo, avverso dette graduatorie, al Ministero degli Affari Esteri. I reclami saranno anticipati via fax al Ministero, per il tramite degli Uffici competenti.
  5.  La pubblicazione dei trasferimenti avverrà in data  4/06/2012.

Ricordiamo, infine, che avverso i movimenti di mobilità, è ammesso ricorso al giudice ordinario in funzione di giudice del lavoro.

Quello che ci rammarica profondamente che il MAE non ha ritenuto opportuno prendere in considerazione la proposta avanzata dalle OO.SS. di aspettare  qualche giorno nell’avviare le procedure in attesa di una soluzione della questione relativa alla vicenda di Asmara.

 

 

 

 

 

Servizi e comunicazioni

Partecipa al sondaggio online
“La buona scuola Vs la scuola giusta”
#sbloccacontratto scuola, firma ora
Scuola: approfondimenti di inizio anno
Fascicolo avvio anno scolastico
Cantiere scuola FLC CGIL: le nostre proposte
Linee guida contrattazione
Le funzioni nel consiglio di classe
Quando si chiamano i supplenti
Come si convocano i supplenti
Carta dei servizi 2014
Carta dei servizi CGIL 2014 Iscriviti alla CGIL
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook