FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3851873
Home » Scuola » Scuola: fermare i provvedimenti del governo

Scuola: fermare i provvedimenti del governo

Dichiarazione di Enrico Panini Segretario generale Federazione Lavoratori della Conoscenza Cgil.

09/09/2008
Decrease text size Increase  text size

Riportiamo la dichiarazione che il Segretario generale della FLC Cgil ha rilasciato oggi all’agenzia Econews sui provvedimenti avviati dal ministro dell’Istruzione.

“Fermerei tutti questi provvedimenti, e ridiscuterei da capo e bene”.
”Vorrei che la scuola venisse considerata un investimento, e non una spesa da comprimere, già questo segnale potrebbe dare l'idea al paese che siamo di fronte a una svolta. Purtroppo, non solo non ne vedo l'intenzione, ma vedo anche i fatti concreti andare verso un'altra strada”.

“I tagli dei posti di lavoro annunciati dal ministro sono inaccettabili e comporteranno meno scuole sul territorio, aumenti del numero degli alunni per classe, riduzione delle ore di lezione per i ragazzi. Un pessimo modo per entrare nella società della conoscenza”.

“Il maestro unico, era stato pensato per far fronte a una crescente domanda di istruzione. Si ritorna al maestro tuttologo, che dovrà occuparsi di tutte le materie in nome del risparmio e facendo del male al futuro di questi ragazzi”.

Roma, 9 settembre 2008

Servizi e comunicazioni

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook