FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3806953
Home » Scuola » Inviate al Miur le firme dei Dirigenti a tutela della terza area dei professionali

Inviate al Miur le firme dei Dirigenti a tutela della terza area dei professionali

Pubblichiamo di seguito la lettera della Cgil Scuola, inviata al Ministro Moratti con cui verranno consegnate le firme dei Dirigenti Scolastici in calce ad un appello lanciato a salvaguardia della Terza Area curricolare.

19/01/2004
Decrease text size Increase  text size

Pubblichiamo di seguito la lettera della Cgil Scuola, inviata al Ministro Moratti con cui nella giornata di domani verranno consegnate le firme dei Dirigenti Scolastici degli Istituti Professionali raccolte dalla Cgil Scuola in calce ad un appello lanciato nei mesi di novembre e dicembre 2003 a salvaguardia della Terza Area curricolare.
La lettera rinnova l'invito al Ministro ad assicurare i necessari finanziamenti, che rimangono tutt'ora incerti e aleatori, a beneficio di una esperienza di l'alternanza scuola/lavoro valida e preziosa .

Roma, 19 gennaio 2004

________________________________________

Testo lettera

Prot. n. 2/2 EP/mb-gr

Roma, 19 gennaio 2003

Signor Ministro,

Le invio in allegato le firme raccolte in calce all’Appello dei Dirigenti Scolastici degli Istituti professionali di Stato che, dall’anno scolastico passato, vivono una situazione di grande sofferenza, in particolare a seguito dell’insufficiente finanziamento della Terza area delle classi quarte e quinte.

Come Lei sa la Cgil Scuola è impegnata da tempo a sostenere le ragioni degli operatori di questo indirizzo della scuola secondaria superiore, sempre più abbandonato a sé stesso anche dal punto di vista del finanziamento.

E’ una situazione che per quanto attiene la terza area è diventata ormai insostenibile, in particolare per i dirigenti di questi istituti, stretti da un lato dalla necessità di garantire quanto previsto dall’ordinamento come attività curricolare, e dall’altro dall’impossibilità concreta di realizzarlo.

Il fatto in specie costituisce fra l’altro una plateale contraddizione fra la volontà, più volte da Lei stessa dichiarata, di sostenere e ampliare le attività di alternanza scuola lavoro, e la realtà dei fatti e delle scelte concretamente perseguiti dal MIUR. La terza area, infatti, è finalizzata precipuamente a realizzare esperienze formative in stretto rapporto con il mondo del lavoro e costituisce da questo punto di vista l’unica e concreta esperienza di alternanza realizzata in via ordinaria da dieci anni nella scuola secondaria superiore. Risulta, quindi, anche per questa ragione, ancora più incomprensibile e inaccettabile il taglio dei finanziamenti specifici.

Nella speranza che l’appello che Le invio non cada nel vuoto e confidando in Suo intervento che ripristini una situazione corretta, Le porgo distinti.

Servizi e comunicazioni

Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook