FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3845011
Home » Scuola » Incontro al Ministero: per gli idonei dei concorsi per Dirigenti Scolastici occorre un provvedimento d’urgenza nel decreto milleproroghe

Incontro al Ministero: per gli idonei dei concorsi per Dirigenti Scolastici occorre un provvedimento d’urgenza nel decreto milleproroghe

Nell’incontro di oggi al Ministero la FLC Cgil propone un provvedimento d’urgenza per gli idonei dei concorsi.La Direttiva sugli Incarichi di Presidenza

08/02/2008
Decrease text size Increase  text size

Nell’incontro svoltosi ieri al Ministero, da noi unitariamente sollecitato sono state affrontate le varie problematiche sollevate nella nostra lettera di richiesta di incontro. Fra queste la questione relativa alla situazione degli idonei ai concorsi ordinario e riservato che vanno garantiti e tutelati.

Presenti per l’Amministrazione il Dott. F. Iodice, il Dott. G. Pilo e il Dott. G. Raieta.

Per l’immissione degli idonei occorre un provvedimento d’urgenza. Chiedere presto e bene l’autorizzazione ad assumere.

La FLC Cgil ha fatto presente che la situazione per le immissioni in ruolo degli idonei, con lo scioglimento del Parlamento, che non può più approvare il ddl 1848 già approvato alla Camera, si è fatta assai incerta.

Per questo occorre un provvedimento d’urgenza, inserendo la misura nel Decreto milleproroghe.

Le immissioni in ruolo, infatti, senza l’intersettorialità e l’interregionalità, rischiano di essere fortemente ridimensionate a fronte di un necessario massiccio ricorso alle reggenze. Per non parlare del rischio gravissimo di tagliare definitivamente fuori una fetta degli idonei dell’ordinario.

Per evitare questi pericoli la FLC Cgil propone che la misura sia inserita nel decreto milleproroghe connessaanche ad una diversa vigenza delle graduatorie fino a che tutti gli idonei di tutti i concorsi non abbiano il ruolo prima di procedere al nuovo concorso, in linea con lo spirito e le intenzionalità della Finanziaria 2007. Ugualmente ci si deve far carico, con un provvedimento di pari urgenza, di far fronte comunque alle numerose vacanze di organico, ricorrendo agli esoneri dei vicari delle scuole date a reggenza dopo le immissioni in ruolo.

Abbiamo inoltre fatto presente che l’Amministrazione deve fare in tempo una ricognizione esatta delle vacanze di organico per chiedere l’autorizzazione ad assumere al Ministero dell’Economia. A tale proposito è necessario studiare ogni utile misura amministrativa per far figurare dentro il numero delle autorizzazioni anche quelle che riguardano i posti resisi vacanti entro il 31 maggio, considerando che altri pensionamenti si potranno aggiungere a quelli registrati al 10 gennaio 2008.

L’Amministrazione ha riconosciuto la sussistenza di quanto da noi rappresentato, ma ha anche esplicitato la grande difficoltà che incontra qualsiasi proposta in questo quadro politico. Ha accolto la nostra proposta di fare una richiesta “flessibile” di autorizzazione ad assumere, riservandosi di comunicare successivamente alla prima richiesta i posti resisi via via vacanti.

Il nuovo regolamento

Per quanto riguarda il Regolamento del futuro concorso per Dirigenti Scolastici l‘Amministrazione ha informato che esso è ormai in dirittura d’arrivo: è stato inviato per il concerto, come si dice in termine tecnico, al Tesoro e alla Funzione Pubblica, e si prevede la conclusione del suo iter entro un mese.

Come FLC Cgil abbiamo fatto presente che, una volta immessi in ruolo tutti gli idonei di tutti i concorsi, occorre predisporre subito gli atti per il nuovo concorso se si vogliono evitare le reggenze e i vuoti di organico con il disservizio che ciò comporta.

La Direttiva sugli incarichi di Presidenza

L’Amministrazione ha comunicato che, per obbligo di legge (43/2005), sarà confermata la Direttiva per gli incarichi di Presidenza con le modifiche già sperimentate quest’anno (la precedenza negli incarichi per chi è idoneo al concorso). Abbiamo fatto presente, e l’Amministrazione ha concordato, che occorre evitare gli inconvenienti verificatisi quest’anno in alcune situazioni dove erroneamente non è stato consentita fuori provincia la nomina in settore diverso da quello di provenienza.

Roma, 8 febbraio 2008

Servizi e comunicazioni

Il CAAF CGIL ti è vicino
Il CAAF CGIL ti è vicino
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook