FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

http://www.flcgil.it/@3965010
Home » Scuola » Dirigenti scolastici » Il Tribunale di Forlì riconosce il diritto dei neo dirigenti all’integrità della retribuzione di posizione parte variabile

Il Tribunale di Forlì riconosce il diritto dei neo dirigenti all’integrità della retribuzione di posizione parte variabile

Primo importante risultato della vertenza promossa dalla FLC CGIL a tutela della retribuzione dei dirigenti scolastici vincitori del concorso 2017.

22/04/2022
Decrease text size Increase  text size

Come più volte denunciato dalla FLC CGIL, i dirigenti scolastici vincitori del concorso 2017 in 9 regioni su 18, si sono visti negato il diritto alla retribuzione di posizione parte variabile spettante, in attesa della firma del contratto integrativo dell’anno di riferimento.

Si tratta di una decisione fortemente contestata dalla FLC CGIL che, dopo aver diffidato gli USR inadempienti, ha sostenuto i dirigenti scolastici nella presentazione di decreti ingiuntivi accolti da tutti i tribunali ma opposti dall’amministrazione che ha instaurato diverse cause presso i tribunali del lavoro.

Nei giorni scorsi finalmente è arrivata la prima sentenza presso il tribunale di Forlì che, nel procedimento di opposizione al decreto ingiuntivo presentato da due dirigenti scolastici rappresentati dagli Avv.ti Isetta Barsanti Mauceri e Francesco Americo, ha riconosciuto il diritto dei due dirigenti a vedersi corrisposta la componente variabile della retribuzione di posizione corrispondente alla fascia di appartenenza della istituzione scolastica di titolarità, nonostante la perdurante assenza del Contratto Integrativo Regionale dell’a.s. 2019/2020.

È un’importante vittoria che sancisce il diritto di ciascun dirigente scolastico alla integrità della retribuzione, riconoscendo anche ai neo assunti l’ultrattività della retribuzione che viene applicata a tutti i dirigenti scolastici in servizio, in assenza della contrattazione integrativa relativa all’anno di riferimento.

Auspichiamo che a questa prima sentenza si aggiungano a breve altre pronunce favorevoli che ribadiscano l’illegittimità delle decurtazioni finora operate dagli USR, ripristinando il diritto alla parità di trattamento per tutti i dirigenti scolastici in servizio che la FLC CGIL continuerà a sostenere in tutte le sedi.

Servizi e comunicazioni

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook