FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3855409
Home » Ricerca » Tagli dei fondi per la ricerca pubblica

Tagli dei fondi per la ricerca pubblica

Dalle tabelle della finanziaria 2009 preparate dal Governo emergono tagli consistenti agli enti pubblici di ricerca.

06/11/2008
Decrease text size Increase  text size

I tagli sulla ricerca esistono, malgrado le affermazioni tranquillizzanti che il Ministro Gelmini ebbe a dire e si aggiungono a quanto contenuto nella legge 133 a proposito della riduzione del personale ed al taglio del salario accessorio.

Se guardiamo le tabelle della finanziaria 2009, come per l’università abbiamo scoperto che il taglio al fondo di finanziamento ordinario è ben superiore a quanto previsto nella legge 133 ed arriva nel 2011 ad un terzo, considerando il valore reale, vediamo che tutti gli enti di ricerca sono meno finanziati del passato. Indichiamo di seguito alcuni dati, lasciando al lettore l’onere di fare somme e percentuali.

Enti vigilati dal MIUR
Si passa da 1.846.777 Me (2009 da Finanziaria 2008) a 1.7444.455Me (2009 da Finanziaria 2009) con un taglio di 102.322 Me, pari a circa il 5%,
per ritornare nel 2011 a 1.862.093 Me.

ENEA
Si passa da 195.857 Me (2009 da Finanziaria 2008) a 173.160 Me (2009 da Finanziaria 2009) con un taglio di 22.697 Me, pari a circa il 12%,
per ritornare nel 2011 a 197.862 Me.
In questi due casi il taglio è immediato, anche se si promette di aumentare i fondi in futuro.

ISTAT
Si passa da 174.227 Me (2009 da Finanziaria 2008) a 174192 Me (2009 da Finanziaria 2009)
e poi a 153676 Me (2010 e 2011 da finanziaria 2009).

ISAE
Si passa da 11.825 Me (2009 da Finanziaria 2008) a 11.518 Me (2009 da Finanziaria 2009)
e poi a 10.928 Me (2010 e 2011 da finanziaria 2009).

ISS
Si passa da 98.536 Me (2009 da Finanziaria 2008) a 106.501 Me (2009 da Finanziaria 2009)
e poi a 97.932 Me (2010 e 2011 da finanziaria 2009).

ISPESL
Si passa da 64.564 Me (2009 da Finanziaria 2008) a 66.217 Me (2009 da Finanziaria 2009)
e poi a 60.603 Me (2010 e 2011 da finanziaria 2009).

APAT
Si passa da 82.475 Me (2009 da Finanziaria 2008) a 80.441 Me (2009 da Finanziaria 2009)
e poi a 77.070 Me (2010 da finanziaria 2009)
ed a 74.643 (2011 da Finanziaria 2009).
In questo caso ci si dimentica che non esiste più APAT, mentre ISPRA ingloba oltre ad APAT anche INFS ed ICRAM e quindi avrebbe bisogno di più risorse.

CRA
Si passa da 98.531 Me (2009 da Finanziaria 2008) a 96.195 Me (2009 da Finanziaria 2009)
e poi a 89.954 Me (2010 e 2011 da finanziaria 2009).

I tagli quindi sono per tutti e si aggiungono ai vincoli posti per assunzioni e stabilizzazioni, con il risultato che l’attività per rispettare le diverse missioni degli enti risulta sempre più difficile da realizzare.
Anche questo è un modo per impedire lo sviluppo del paese e per rendere sempre peggiore il futuro per tutti i cittadini.
Per questo manifesteremo e sciopereremo tutti il 14 novembre.

Roma, 6 novembre 2008

Altre notizie da: