FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3899947
Home » Ricerca » “Nuova INAIL, salute e sicurezza, innovazione e ricerca", seminario della CGIL

“Nuova INAIL, salute e sicurezza, innovazione e ricerca", seminario della CGIL

Verso la costruzione del Polo Salute e Sicurezza. La sintesi dei lavori del seminario del 23 gennaio 2013.

05/02/2013
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Il 23 gennaio si è svolto presso la sede dell'INAIL di Via IV Novembre il seminario a cura della CGIL "Il nuovo INAIL è anche Innovazione e Ricerca".

L'iniziativa promossa dalla Confederazione ha visto la partecipazione, dei vertici dell'Istituto, di De Felice (Presidente INAIL), di Lotto (Presidente del CIV INAIL) e Lucibello (Direttore Generale INAIL), del Presidente del CIV Inps Abbadessa, del sen. Nerozzi, componente della Commissione Parlamentare sui fenomeni infortunistici da lavoro, del Responsabile del Dipartimento Settori Pubblici CGIL Gentile, dei Consiglieri CIV della CGIL, di Inca, Ires, Coordinamento Salute e sicurezza CGIL, delle delegazioni di categoria Funzione Pubblica e della FLC CGIL. Presente all'iniziativa il Segretario Confederale Fabrizio Solari.

La discussione si è aperta con la relazione del Consigliere del CIV INAIL Francesco Rampi che ha illustrato l'evoluzione normativa che ha interessato l'Ente negli ultimi anni, le iniziative messe in atto dall'attuale Consiliatura CIV fino alle problematiche relative al processo di incorporazione di Ispesl e Ipsema.

E' seguita la relazione  del Coordinatore Nazionale FP CGIL Inail Roberto Morelli che, a nome delle due categorie (FLC e FP), ha evidenziato il punto di vista relativo al processo di riorganizzazione e le prospettive di sviluppo dell'Ente sia rispetto alla valorizzazione del settore ricerca che della costruzione del nuovo Inail alla luce delle nuove competenze.

Nel corso della riunione ci sono stati gli interventi dei Vertici dell'Istituto, di altri invitati dove tutti hanno posto l'accento sulle potenzialità che l'INAIL può esprimere e la sua peculiarità nel panorama del welfare italiano.

Non sono state eluse le difficoltà che questo percorso di riorganizzazione presenta viste le resistenze interne e il difficile periodo che sta attraversando tutta la Pubblica Amministrazione, caratterizzato dagli infiniti interventi volti a tagliare la spesa sociale e a restringere il perimetro dell’intervento pubblico.

Nel corso della discussione è stato possibile ascoltare anche il punto di vista di un ricercatore ed un tecnologo, ovvero di chi affronta la tematica dallo specifico punto professionale della ricerca, sul delicato e complesso percorso in atto, della costruzione del nuovo INAIL.

Ha concluso i lavori il Segretario Confederale Solari che, nell'apprezzare lo spirito dell'iniziativa, ha sottolineato la capacità di mettere in rete le varie componenti che sono interessate e che interagiscono nell'ambito della sicurezza sul lavoro e come queste riflessioni possono trovare spazio dentro il più vasto progetto del Piano del Lavoro che la CGIL ha presentato nel corso della recente Conferenza Programmatica.

L'impegno della CGIL è quello di proseguire nel confronto sia all'interno dell'Istituto che all'esterno per dare concreta attuazione al Polo Salute e Sicurezza di cui INAIL ne è il perno centrale.

Altre notizie da: