FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3897686
Home » Ricerca » ISPRA: chiesta la proroga di tutti i contratti precari in scadenza per il 2013

ISPRA: chiesta la proroga di tutti i contratti precari in scadenza per il 2013

La FLC CGIL ha proposto di utilizzare tutti gli strumenti normativi per evitare interruzioni di attività e la dismissione delle competenze professionali.

16/11/2012
Decrease text size Increase  text size

A seguito della richiesta d’incontro sui contratti precari in scadenza avanzata dalla CGIL in data 7 novembre si è tenuto ieri, 15 novembre, l’incontro previsto con il Presidente e il DG dell’ISPRA.

Il Presidente ha dato alcune informazioni rispetto a due emendamenti che sta portando avanti all’interno della Legge di Stabilità e/o del Decreto Sviluppo.

Il primo emendamento riguarda la trasformazione delle risorse di cui alla L. 308/2004 da “conto capitale” a “conto funzionamento”; nel caso andasse in porto si avrebbe l’effetto di evitare alcuni “tagli” pesanti su altri capitoli di bilancio come Benefici Sociali, accessorio, ecc.

Il secondo emendamento, veicolato attraverso il MATTM, riguarda la richiesta di proroga per tutto il 2013 per tutte le posizioni contrattuali in essere; questo emendamento ha incontrato diverse ostilità.

L’amministrazione procederà con la pubblicazione dei bandi di “idoneità” per attivare contratti a TD da far gravare su progetti finanziati; nel frattempo l' ISPRA ha posto il problema della scadenza dei TD anche a Funzione Pubblica, affinché si possano trovare soluzioni all’interno dell’accordo quadro che si sta definendo con le Organizzazioni sindacali.

Sulla Marine Strategy invece il Presidente ha confermato la volontà di attivare i TD che attualmente risulterebbero essere in numero pari a 12 unità; utilizzando quasi tutte le risorse disponibili.

La CGIL ha apprezzato l’iniziativa dell’emendamento per la trasformazione delle risorse di cui alla L 308/2004 e invitato l'amministrazione a ridiscutere l’impiego delle risorse che si andrebbero a liberare.

Sul secondo emendamento è stato proposto, in linea con quanto chiesto sugli altri tavoli di trattativa (INGV) di prorogare per tutto il 2013 tutti i contratti precari, in attesa degli esiti del tavolo con la Funzione Pubblica aperto il 13 novembre con il Ministro Patroni Griffi.

Tale tavolo riguarda sia il  taglio alle piante organiche, previsto nella Legge 135/12 (Spending Review) che le eccedenze del personale delle PP.AA ed affronterà anche il tema del precariato e del lavoro flessibile.

A tale proposito il Presidente e il DG sono stati informati che il tavolo con Funzione Pubblica è stato aggiornato al 21 novembre.

La FLC CGIL ha proposto di utilizzare tutti gli strumenti normativi e contrattuali per consentire la  proroga dei contratti a tempo determinato la cui scadenza è prevista nel dicembre 2012, anche in deroga ai limiti di legge e contrattuali affinché si possano evitare interruzioni di attività e la dismissione delle competenze professionali, fermo restando che, anche in assenza di un ulteriore quadro di riferimento che scaturirà dai lavori del tavolo con F.P.,  le Amministrazioni possono operare con le modalità con cui si è proceduto sino ad ora per la proroga dei contratti per derogare ai limiti di legge imposti alla durata degli stessi attraverso la sottoscrizione di accordi decentrati di ente e che i contratti in scadenza sono, inoltre, sine die.

Al termine della riunione si è convenuto di riconvocare le parti subito dopo l’incontro del tavolo tecnico di F.P. calendarizzato per il 21 novembre 2012.

Infine tra le informazioni date dal Presidente si è preso atto che il MATTM ha di nuovo avanzato osservazioni alla bozza di statuto inviata da ISPRA; osservazioni di cui le Organizzazioni sindacali non hanno evidenza in quanto non hanno ancora ricevuto il testo finale inviato da ISPRA al MATTM. Il Presidente ha delegato il capo del personale a provvedere alla sua distribuzione.

Altre notizie da: