FLC CGIL
Sciopero scuola e sciopero generale

http://www.flcgil.it/@3818957
Home » Ricerca » INFN Comunicato al personale

INFN Comunicato al personale

Nel corso dell'incontro di trattativa di ieri, 27 gennaio 2004, oltre ad iniziare la discussione dei punti all'OdG la delegazione INFN ha comunicato la situazione relativa ai tempi determinati, ai concorsi interni e alle assunzioni dei vincitori di concorso.

28/01/2004
Decrease text size Increase  text size

Nel corso dell'incontro di trattativa di ieri, 27 gennaio 2004, oltre ad iniziare la discussione dei punti all'OdG (Salario accessorio 2004 e code contrattuali CCNI 2002-2005) la delegazione INFN ha comunicato la situazione relativa ai tempi determinati, ai concorsi interni e alle assunzioni dei vincitori di concorso. Il prossimo incontro di trattativa è programmato il 12 febbraio 2004.

TEMPI DETERMINATI

L'ente, nel confermare quanto già annunciato, delibererà nel corso del Consiglio Direttivo di gennaio, sulla base delle richieste dei direttori, nuovi contratti a tempo determinato a copertura dei contratti già scaduti nel quadrimestre settembre-dicembre 2003. Con successiva delibera, nel CD di febbraio garantirà la copertura dei contratti scaduti nel 2004.

A prescindere dalla tipologia contrattuale che verrà adottata, necessariamente definita caso per caso, l'ente si è impegnato a garantire ad ogni interessato almeno l'equivalente economico del contratto scaduto.

Questo è quanto l'ente ha dichiarato; se si dovessero presentare problemi preghiamo gli interessati di segnalarlo tempestivamente ai nostri delegati sindacali locali.

CONCORSI INTERNI

Le graduatorie delle prove selettive relative al personale tecnico ed amministrativo saranno approvate nel CD di febbraio. L'inquadramento ed il relativo adeguamento economico avranno effetto dal mese di marzo 2004.

PERSONALE VINCITORE DI CONCORSO

I 26 ricercatori risultanti vincitori di concorso alla data del 31/10/2003 rientranti nella deroga prevista nella finanziaria 2004 sono stati regolarmente assunti. Contrariamente a quanto in precedenza affermato dall'ente, sussistendo ancora dubbi interpretativi (che dovrebbero essere chiariti a giorni), tale deroga non è stata, per ora, estesa ai tecnologi.

Una parte del personale tecnico ed amministrativo già vincitore di concorso (ma anche di personale tecnologo, qualora i dubbi interpretativi di cui sopra non fossero positivamente sciolti) potrà essere assunto nel corso del 2004 grazie all'interpretazione ministeriale giunta a seguito del quesito posto dall'ente che lega la deroga 2003 non al numero di posti ma al plafond di spesa. Ad effetto di tale interpretazione, quindi, le assunzioni possibili nel 2004, da suddividere su tutti i livelli con criteri di esigenze funzionali, di costi crescenti (differenziale della trasformazione dell'eventuale contratto a tempo determinato a tempo indeterminato) e di ordine cronologico, ammontano a circa 35-45 unità su di un totale di 113 posizioni attualmente censite.

Per il personale ricercatore risultante vincitore di concorso dopo il 31/10/2003, sembra che l'unica reale possibilità di assunzione sia, nel quadro dato, strettamente legata alla prevista futura deroga alla finanziaria 2004.

SALARIO ACCESSORIO 2004 e CODE CONTRATTUALI

L'ente si è impegnato a fornire e discutere nel corso del prossimo incontro proposte concrete in relazione:

  • alla costituzione e funzionamento delle squadre di primo intervento ed attribuzione della relativa indennità;

  • alle modifiche organizzative che sottendano al finanziamento di alcune indennità di responsabilità da bilancio dell'ente;

  • alle modifiche organizzative che sottendano alla attivazione di turnazioni presso il CNAF di Bologna con risorse a valere sul bilancio dell'ente;

  • alla circolare applicativa di alcune norme contrattuali (che a breve verrà diffusa).

L'ente inoltre si è impegnato a convocare a breve la Commissione paritetica bilaterale sull' organizzazione del lavoro (all'interno della quale potremo definire e fornire un quadro più completo e preciso sulle varie materie di stretto interesse del personale, sui contratti a tempo determinato, sui concorsi etc.) e la Commissione tecnica per i benefici assistenziali (all'interno della quale potremo valutare con maggior attenzione la distribuzione del fondo, la eventuale ridefinizione dei tassi di interesse per prestiti e mutui, la creazione della polizza integrativa etc.).

Nel corso della preliminare discussione, sentite le proposte di impianto accessorio 2004 dell'ente, la CGIL ha rilanciato la propria proposta di costituzione di una specifica indennità - le cui risorse sono da individuare ai sensi dell'art. 4 commi 3 e 4 II biennio CCNL a valere sul bilancio dell'ente - per il personale impiegato per contingenti necessità organizzative in cicli lavorativi non configurabili come lavoro in turni e/o non remunerabili attraverso lavoro straordinario.

La CGIL al termine della seduta, nel denunciare i sei mesi di ritardo accumulato nella discussione delle code contrattuali del CCNI 2002-2005 (che hanno ovvie implicazioni anche sull'impianto accessorio 2004), ha fatto presente, anche alla luce della scadenza il 3 febbraio del trimestre contrattualmente pattuito per la definizione di alcune peculiari parti del citato CCNI, che in assenza di soddisfacenti risposte ed accordi in occasione del prossimo incontro di trattativa del 12 febbraio p.v., si vedrà costretta ad articolare forme adeguate di mobilitazione a tutela degli interessi del personale.

Il Coordinamento Nazionale INFN

Roma,28 gennaio 2004

Altre notizie da: