FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3937727
Home » Ricerca » INAIL: la richiesta di incontro urgente ai vertici dell'Ente

INAIL: la richiesta di incontro urgente ai vertici dell'Ente

La situazione critica in cui versano i lavoratori dell'INAIL non è più sostenibile. Chiediamo che si riprenda il confronto.

22/02/2017
Decrease text size Increase  text size

Mentre la FLC CGIL continua nella battaglia per la stabilizzazione dei precari della Ricerca e di tutta la Pubblica Amministrazione, chiede all'INAIL di riprendere il confronto sui temi che riguardano il piano del fabbisogno del personale, all'interno del quale avviare le procedure concorsuali per i passaggi di livello dei ricercatori e tecnologi e per le assunzioni di personale a tempo indeterminato.

La mancata applicazione dell’art. 15 ha reso negli anni la situazione lavorativa e professionale dei ricercatori e tecnologi dell'INAIL Ricerca particolarmente critica e non più sostenibile.

Di seguito la richiesta di incontro.
__________________________________________

Roma, 22 febbraio 2017
Prot. n. 54/2017 FS/AI-stm
Al Dott. Giuseppe Lucibello
Direttore Generale INAIL
Al Dott. Giuseppe Mazzetti
Direttore DC Risorse Umane INAIL
sede

Oggetto: Richiesta di incontro urgente per le OO. SS. Settore INAIL Ricerca

Egr. Direttore,
da mesi questa Organizzazione Sindacale chiede di riprendere il confronto sui temi che riguardano il personale del Settore Ricerca, in particolare sul Piano del Fabbisogno del personale sul quale riaprire il confronto per l’avvio di procedure concorsuali per i passaggi di livello dei Ricercatori e Tecnologi e per le assunzioni di personale a tempo indeterminato.

Nel merito degli Accordi contrattuali sottoscritti in INAIL tra le parti nel 2011, che prevedevano l’applicazione dell’art. 15 con conseguente accantonamento di risorse, la FLC CGIL chiede la quantificazione ufficiale delle economie derivanti dalla mancata applicazione dell’Accordo stesso. Di certo la mancata applicazione dell’art. 15 ha reso negli anni la situazione lavorativa e professionale dei Ricercatori/Tecnologi particolarmente critica e non più sostenibile, nonostante in questi anni abbiano contribuito alla realizzazione del Polo Salute e Sicurezza apportando all’Istituto prestigio e ingenti risorse.

In questo contesto il recente Decreto Legislativo 218/2016 per la Semplificazione delle attività degli Enti Pubblici di Ricerca, ai sensi dell’art. 13 della L n. 124/2015, in cui è inserito il Settore INAIL Ricerca, ha introdotto disposizioni normative interessanti e di cui è necessario aprire la discussione, a partire dal superamento dei vincoli del turn over e della pianta organica, nonché degli obblighi di autorizzazione del Piano stesso che ha riflessi diretti sulla programmazione delle attività di ricerca dell’INAIL.

In questo quadro la valorizzazione dei Ricercatori e Tecnologi e di tutto il personale del Settore Ricerca costituisce un elemento fondamentale per rafforzare il sistema di prevenzione che l’INAIL è chiamato a garantire.

La FLC CGIL ritiene non più rinviabile un confronto costruttivo per dare vita ad una nuova stagione di contrattazione alla luce di contesti sociali ed economici in rapida evoluzione che richiedono soluzioni innovative e immediate per consentire all’Istituto di dare risposte all’aumento esponenziale delle malattie professionali e alle troppe morti sul lavoro.

In attesa di un Vs. cortese riscontro si inviano cordiali saluti.

Il Segretario generale FLC CGIL
Francesco Sinopoli

Altre notizie da: