FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3841631
Home » Ricerca » Il Ministro Fabio Mussi risponde alla lettera di Enrico Panini sui bandi PRIN

Il Ministro Fabio Mussi risponde alla lettera di Enrico Panini sui bandi PRIN

Il Ministro dell'Universita e della Ricerca conferma che precari e tecnologi possono partecipare ai bandi dei progetti PRIN.

26/10/2007
Decrease text size Increase  text size

Il 23 ottobre, a seguito di numerose segnalazioni che pervenivano da personale delle università e degli enti di ricerca, in particolare dal CNR e dall’INGV, il Segretario Generale Enrico Panini scrisse una lettera al Ministro Mussi chiedendo che non vi fossero discriminazioni né per il personale precario né per i tecnologi degli enti di ricerca nell’accettazione delle domande relative al bando PRIN.

Riceviamo oggi la risposta del Ministro che ringraziamo. La risposta fornita è precisa e puntuale.

E’ evidente che qualora dovessimo verificare che vi sono stati disguidi che hanno portato a discriminazioni e/o esclusioni li segnaleremo immediatamente per capire se sono dovuti a interpretazioni diverse o a errori o ritardi nel fornire gli elenchi da parte degli enti. In tale caso occorrerà trovare le modalità per sanare tali discriminazioni.

Ricordiamo, ancora, che il contratto della ricerca non prevede nessuna limitazione della facoltà di presentare progetti di ricerca per i tecnologi e i dati sulla ricerca dimostrano che almeno la metà dei risultati scientifici vengono prodotti da giovani, o non più giovani, che sono precari nelle università e negli enti.

Roma, 26 ottobre 2007

Altre notizie da: