FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3946346
Home » Notizie dalle Regioni » Liguria » Genova » Concorso per le scuole genovesi: disegniamo come è bello mangiare tutti insieme in mensa

Concorso per le scuole genovesi: disegniamo come è bello mangiare tutti insieme in mensa

L’iniziativa è promossa da FILCAMS CGIL, FLC CGIL e Camera del Lavoro di Genova. In palio oltre mille euro in materiale didattico.

26/02/2018
Decrease text size Increase  text size

“Disegniamo come è bello mangiare tutti insieme in mensa”. È il concorso rivolto alle scuole dell’infanzia e primarie comunali e statali di Genova che prevede per i vincitori la consegna di un buono per l’acquisto di materiale didattico per un ammontare di 1.250 euro. Gli alunni dovranno creare un disegno o elaborato grafico di gruppo che rappresenti liberamente il momento del pranzo, momento in cui bimbi, insegnanti, addetti mensa e cuochi condividono insieme un tempo fondamentale di crescita personale e sociale. Il concorso è organizzato da Filcams e Flc, le due categorie della Cgil che si occupano rispettivamente della tutela dei lavoratori delle mense e della scuola e nasce dall’affermarsi di un preoccupante fenomeno ossia quello del consumo da parte dei piccoli alunni del pasto confezionato a casa dai genitori, con conseguenti disdette dal servizio mensa.

“Le mense scolastiche genovesi – sottolineano i promotori – occupano più di mille persone e costituiscono un vero e proprio patrimonio industriale assimilabile a realtà come Ilva o Ansaldo. La Filcams segue da anni gli appalti della ristorazione scolastica e conosce bene le criticità del settore; criticità che, tuttavia, vengono subite e non causate dalle operatrici e dagli operatori che lavorano nelle mense, vittime di leggi inique, di appalti brevi e a basso costo, e delle frequentissime gravi inadempienze contrattuali commesse dalle ditte in appalto. Insomma, bambini e lavoratori sono spesso vittime di un sistema che necessita di una rivisitazione importante, perché non ci può essere qualità del servizio, senza qualità del lavoro”.

Ecco perché la Cgil, nell’ottica di creare un clima collaborativo tra lavoratori, genitori e istituzioni, ha promosso questo concorso che vuole mettere al centro un principio costruttivo e collettivo, coinvolgendo proprio i bambini che sono i protagonisti principali e utilizzatori del servizio mensa scolastico: “L’importanza di consumare insieme il pasto che diventa simbolo di convivialità, buona alimentazione e uguaglianza sociale – afferma il sindacato –, è un elemento imprescindibile dal valore educativo all’interno dell’attività didattica, principio oggi messo in discussione. I disservizi che spesso vengono denunciati dalle commissioni mensa sono elementi da contrastare e su cui agire affinché si riesca a garantire un sistema che va certamente migliorato nella sua gestione e organizzazione, ma non possono diventare strumento per sdoganare un principio individualista secondo cui sarebbe più corretto e sicuro per i bambini portarsi il panino da casa”.

Il bando con le informazioni utili per partecipare è scaricabile da questo indirizzo. Gli elaborati saranno esposti in una mostra ospitata presso la Camera del Lavoro entro la fine dell’anno scolastico.